Cronaca

Poco personale, troppi straordinari: sarà sciopero all'Aoup

Cobas e Fsi accusano la direzione aziendale di non aver tenuto conto delle problematiche sollevate

I sindacati tirano dritto e proclamano sciopero. Non si placa l'agitazione del personale dell'Azienda Ospedaliero Universitaria Pisana, che, a più riprese, hanno denunciato come la mancanza di lavoratori sia in qualche modo tamponata con ore di straordinario.

La Federazione Sindacati Indipenti (Fsi) e Confederazione dei Comitati di Base Cobas di Pisa avevano già proclamato lo stato di agitazione, poi rientrato in attesa di un incontro con la dirigenza. Ora i lavoratori tornano sul piede di guerra.

"Dopo la proclamazione dello stato di agitazione del 3 gennaio e susseguente procedura di conciliazione tra le parti avvenuta il 31 gennaio in cui le OOSS chiedevano un dettagliato documento di analisi della situazione del personale del comparto e la costituzione di successivi tavoli tecnici per avere risposte concrete alle problematiche denunciate, non soddisfatti dell’ultimo incontro, il 13 febbraio diffidavamo la direzione Aoup per la mancata convocazione dei tavoli tecnici - affermano da Fsi e Cobas - prendiamo atto che a tutt’oggi la direzione aziendale non ha tenuto conto delle problematiche sollevate dalle organizzazioni sindacali né delle richieste avanzate in fase di conciliazione prefettizia".

Da qui, "vista l’indisponibilità e l’incapacità di dare delle risposte chiare ed esaustive a una problematica così grave come la carenza cronica del personale, arginata con un continuo ricorso allo straordinario", è stato proclamato per il prossimo 29 marzo lo sciopero di tutto il personale del comparto di ruolo e precario dell’Azienda Ospedaliera Universitaria Pisana.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Poco personale, troppi straordinari: sarà sciopero all'Aoup

PisaToday è in caricamento