rotate-mobile
Martedì, 9 Agosto 2022
Cronaca

Sciopero rifiuti: "Pisa non può essere ostaggio di questioni interne all'azienda e dei sindacati"

Il primo cittadino Michele Conti e l'assessore Filippo Bedini criticano la scelta dei sindacati per lo stop alla raccolta del 13 e 14 luglio

La Federazione della Unione Sindacale di Base e la Confederazione Cobas hanno annunciato due giornate di sciopero, previste il 13 e 14 luglio, con possibili disagi che potrebbero verificarsi sui territori serviti dall'azienda, tra i quali rientra anche il Comune di Pisa. La polemica fra sindaci e sindacati va avanti da giorni e sul punto prendono posizione in modo aperto il sindaco Michele Conti e l'assessore Filippo Bedini.

"Pare del tutto evidente - insiste sulla critica il primo cittadino - la sproporzione fra modalità di sciopero e vertenza dei lavoratori Geofor, una vertenza che non riguarda problematiche salariali o legate alla sicurezza sul lavoro ma è una partita squisitamente politico-sindacale, fra i sindacati confederali e quelli di base. Quando si è trattato di prendere posizione con l'Azienda su principi fondamentali come quella della parità di salario a parità di mansione, non abbiamo esitato a fare la nostra parte. Noi come amministrazione abbiamo compiuto delle scelte politiche serie nei confronti dei lavoratori, eliminando delle discrepanze di trattamento che nessuno aveva sanato in passato. Pretendiamo altrettanta serietà: Pisa non non può essere ostaggio di questioni interne legate al peso delle rappresentanze sindacali, i cittadini pagano le tasse e hanno il diritto di avere in cambio servizi efficienti e una città pulita".

Il caso e le repliche dei sindacati

"Oggi - dice Bedini - dopo lo sciopero del 28 giugno e in una situazione difficile anche dal punto di vista climatico, dover subire tre giorni di agitazione negli ultimi quindici, ci pare francamente eccessivo per la città. Rivolgo un appello ai cittadini, affinché affrontino con pazienza le probabili criticità alle quali si troveranno di fronte. Auspico che Reti Ambiente tenga nella giusta considerazione il quadro della rappresentanza sindacale all’interno di Geofor Spa, che rappresenta un unicum nel quadro delle SOL (società operative locali) gestite, ma che non per questo va approcciato con minore attenzione e sensibilità".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sciopero rifiuti: "Pisa non può essere ostaggio di questioni interne all'azienda e dei sindacati"

PisaToday è in caricamento