Mercoledì, 27 Ottobre 2021
Cronaca Piazza XX Settembre

Sciopero della scuola contro i testi Invalsi: manifestazione in centro

E' lanciata dai Cobas che chiamano a raccolta studenti e insegnanti giovedì 12 maggio

Un corteo che da Piazza XX Settembre (ore 8.30), di fronte al Comune di Pisa, si snoderà per le vie del centro con punto di arrivo l'ITIS 'Leonardo da Vinci', in via Contessa Matilde, dove si terrà una assemblea aperta a tutta la cittadinanza. E' l'appuntamento al quale i Cobas Scuola di Pisa invitano studenti e insegnanti per giovedì 12 maggio in occasione dello sciopero generale della scuola per boicottare i testi Invalsi.

"I Cobas Scuola, assieme agli studenti medi e agli insegnanti delle scuole di Pisa - si legge in un comunicato - sono pronti a contrastare questa standardizzazione, boicottando attivamente la somministrazione dei test e mobilitando studenti e insegnanti in una giornata di lotta contro la riduzione dell'istruzione a test e l'assoggettamento dell'insegnamento ai dettami delle linee aziendaliste e filo-padronali del Governo Renzi e del ministro Giannini. Lo sciopero dell’intera giornata si carica inoltre di molteplici significati: oltre ad esigere la cancellazione dei quiz Invalsi, sciopereremo contro la 107, il premio di 'merito', la chiamata diretta da parte del preside per incarichi solo triennali, l’obbligo di alternanza scuola-lavoro di 200 ore nei licei e di 400 nei tecnico-professionali, l’accordo sulla mobilità, che colpisce in particolare gli insegnanti della 'fase C'. E, mentre il rinnovo del contratto nazionale giace immobile da quasi sei anni, chiederemo un significativo aumento salariale per docenti ed ATA. L’assunzione di tutti i precari/e abilitati o con 360 giorni di docenza, l’aumento del numero dei collaboratori scolastici, assistenti amministrativi e  tecnici, lo sblocco immediato delle immissioni in ruolo per tutti i profili ATA". 

"La scuola sciopera e manifesta per riaffermare la difesa delle scuola pubblica e il diritto allo studio, all'istruzione e alla formazione culturale, secondo le linee costituzionali e un modello educativo e formativo fondato sulla collaborazione, la solidarietà, la condivisione e non sulla concorrenza, l'egoismo, la meritocrazia" concludono i Cobas Scuola.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sciopero della scuola contro i testi Invalsi: manifestazione in centro

PisaToday è in caricamento