Giovedì, 23 Settembre 2021
Cronaca

Trasporto pubblico, 4 ore di sciopero il 21 gennaio: possibili disagi

Astensione dal lavoro per il personale della provincia di Pisa prevista dalle 12 alle 16

Le organizzazioni provinciali di Filt/Cgil, Fit/Cisl, Uiltrasporti, Faisa/Cisal e Ugl hanno aderito allo sciopero nazionale di 4 ore proclamato per il 21 gennaio 2019 e indetto dalle rispettive sigle nazionali a causa della proposta avanzata dalla Commissione Europea di modifica al Regolamento CE 1073/2009. L’ipotesi di tale modifica genera diffuse e forti preoccupazioni su molte tematiche inerenti il trasporto.

Nel medesimo giorno Fit/Cisl e Ugl provinciali hanno indetto uno sciopero aziendale, con le medesime modalità di quello nazionale, a causa del mancato accordo con l'azienda su riduzione del numero complessivo di turni e nuova turnazione con eccessivi carichi di lavoro, criticità del parco macchine, problematiche della Sicurezza a bordo.

Saranno possibili quindi disagi il prossimo 21 gennaio. Ecco le modalità dello sciopero in dettaglio:

- personale viaggiante (autisti), addetti alla biglietteria , addetti al rifornimento e addetti  ai depositi aziendali: dalle ore 12 alle ore 16. Saranno garantite completamente solo le corse in svolgimento da inizio turno alle 11.59 e quelle dalle ore 16.01 a fine turno personale di impianti fissi (uffici, officine): 4 ore a fine turno.

- Le corse già in corso di effettuazione all’inizio dello sciopero, saranno regolarmente portate a termine fino al relativo capolinea. Al termine dello sciopero il servizio riprenderà nella località in cui si sarebbe venuta a trovare la regolare effettuazione della corsa. Durante il predetto periodo saranno garantiti i servizi minimi essenziali in applicazione alla legge n. 146/90.

Gennaio, mese di scioperi: i dettagli

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Trasporto pubblico, 4 ore di sciopero il 21 gennaio: possibili disagi

PisaToday è in caricamento