Cronaca

Sciopero generale: treni e autobus a rischio

L'agitazione è in programma venerdì 29 novembre. Ecco le modalità a Pisa

Sarà un venerdì nero per chi deve utilizzare i mezzi pubblici per spostarsi a causa dello sciopero nazionale in programma per il 29 novembre.
L'agitazione toccherà anche gli autobus e i treni.

Autobus

Per quanto riguarda gli autobus, dalla Ctt Nord comunicano che "le organizzazioni provinciali di Filt/CGIL, Fit/CISL, Ultratrasporti e Faisa/Cisal hanno aderito allo sciopero nazionale dei trasporti di 4 ore proclamato per venerdì 29 novembre 2019. Lo sciopero è indetto per la seguente motivazione: esternalizzazione del servizio di vendita biglietti presso la struttura di Largo Duomo a Livorno. Nello stesso giorno la USB territoriale ha aderito allo sciopero nazionale indetto dalla propria organizzazione nell’ambito dello sciopero globale per il clima indetto da Fridays For Future ed in particolare con le seguenti motivazioni:
- chiusura degli impianti inquinanti a carbone e di tutte le fonti inquinanti, la conversione ecologica delle aziende ad alto consumo energetico, con la salvaguardia di tutti i posti di lavoro
- per la bonifica di tutte le aree utilizzate negli anni come discariche di materiale tossico ed altamente inquinante
- per lo sviluppo di un’agricoltura il più possibile a Km 0, che valorizzi le coltivazioni locali, combattendo l’influenza delle multinazionali e le coltivazioni intensive, che elimini la schiavitù diffusa tra i -braccianti italiani e immigrati
- per una Legge di stabilità che finanzi la crescita e lo sviluppo della pubblica amministrazione come strumento eco-compatibile di programmazione e di garanzia
 -per un sistema di mobilità che scoraggi il trasporto su gomma e incentivi i sistemi su rotaia
- per lo sviluppo del sistema di raccolta differenziata ed il superamento di tutti i sistemi inquinanti e di smaltimento dei rifiuti
- per il diritto delle popolazioni di essere sempre consultate su installazione ed interventi che riguardano il proprio ecosistema
- per l’abolizione del Testo Unico sulla Forestazione del 2018".

Le modalità di sciopero per la Provincia di Pisa sono le seguenti:
- Personale viaggiante (autisti) e personale connesso e funzionale al servizio di mobilità delle persone (compresi addetti alla biglietteria): dalle  ore 12.00 alle ore 16.00. Dunque saranno garantite completamente solo le corse in svolgimento da inizio turno alle 11.59 e quelle dalle ore 16.01 a fine turno.
- Restante personale: 4 ore a fine turno.

Le corse già in corso di effettuazione all’inizio dello sciopero, saranno regolarmente portate a termine fino al relativo capolinea.
Al termine dello sciopero il servizio riprenderà nella località in cui si sarebbe venuta a trovare la regolare effettuazione della corsa.
Durante il predetto periodo saranno garantiti i servizi minimi essenziali in applicazione alla legge n. 146/90.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sciopero generale: treni e autobus a rischio

PisaToday è in caricamento