rotate-mobile
Mercoledì, 26 Gennaio 2022
Cronaca Centro Storico / Piazza della Stazione

Scippata di sera sul treno, le testimoni: "E' successo in pochi istanti, c'è insicurezza"

Una donna arrivata all'aeroporto 'Galilei' e diretta a Firenze è stata derubata a bordo del treno poco prima della partenza del convoglio

E' stato sufficiente un attimo di rilassamento per far sì che il malvivente, che da qualche minuto la teneva d'occhio seduto qualche passo più in là, sui gradini di ingresso e uscita dal vagone, potesse sottrarle la borsa e darsi alla fuga. La vittima, una ragazza proveniente dall'aeroporto 'Galilei' con un voluminoso trolley e una tracolla, nella serata di domenica 2 gennaio è arrivata alla Stazione centrale di Pisa per salire a bordo del treno regionale che l'avrebbe dovuta portare alla sua destinazione finale: Firenze.

Mancano pochi minuti alle 21, orario di partenza del convoglio. Sullo stesso vagone siedono altre due donne che assistono impotenti alla scena. "Il ragazzo, bianco, con mascherina e cappuccio tirato sulla testa - raccontano - è salito, ha gettato uno sguardo rapido e poi si è messo a sedere sui gradini del vagone. Apparentemente in attesa della partenza del treno". Invece il ladro stava attendendo il momento migliore per mettere in atto lo scippo, dopo aver individuato nella donna proveniente dall'aeroporto la sua vittima.

"Tutto è accaduto in pochi istanti - proseguono le testimoni - il ragazzo si è avventato con violenza sulla borsa della donna, strappandogliela dalle mani e dandosi alla fuga verso una delle uscite della stazione. Dopo un primo attimo di paura abbiamo iniziato a urlare per richiamare l'attenzione di altri passeggeri e della capotreno, che ha tentato di bloccare il ladro senza riuscirci. Poi ha immediatamente allertato la Polizia ferroviaria, che dopo pochi attimi è giunta sul posto". Dello scippatore nessuna traccia nell'immediato, aiutato dal fatto che sul treno dove si è verificato il furto, un modello vecchio, non erano presenti telecamere di sicurezza. Le forze dell'ordine, dopo aver raccolto le testimonianze delle passeggere e la denuncia della vittima, proveranno a risalire all'identità del borseggiatore dalle telecamere di videosorveglianza della stazione.

"La vittima ci ha raccontato che dentro alla borsa aveva un pc e il portafoglio con diversi documenti - concludono le testimoni - il fatto ci ha lasciato profondamente colpite e scosse. Le stazioni dovrebbero essere luoghi di transito, nei quali si dovrebbe viaggiare in sicurezza, senza il timore che ciò che è accaduto alla malcapitata possa avvenire anche a nostro danno. E' la prima volta che assistiamo dal vivo a uno scippo ma, dovendo transitare dalla stazione per lavoro con frequenza attorno all'ora di cena, non lo faremo con la stessa tranquillità".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scippata di sera sul treno, le testimoni: "E' successo in pochi istanti, c'è insicurezza"

PisaToday è in caricamento