rotate-mobile
Sabato, 13 Aprile 2024
Cronaca

Versilia: rubano orologio da 40mila euro ad un imprenditore pisano

I Carabinieri hanno arrestato tre uomini che potrebbero essere gli autori anche di altri furti e scippi di orologi avvenuti in Versilia. I malviventi hanno seguito l'imprenditore fino a casa e poi sono entrati in azione

Arrestati dai Carabinieri di Viareggio e Forte dei Marmi per la rapina di un orologio del valore di circa 40mila euro a un imprenditore pisano in vacanza in Versilia, assalito dopo aver trascorso la serata in un locale di Forte dei Marmi. In manette sono finiti tre napoletani, due fra loro cugini e omonimi, G.P. di 37 e 46 anni, e S.T. di 39.

L'imprenditore è stato seguito dai malviventi fino a casa. Qui gli hanno strappato l'orologio dal polso procurandogli anche una lieve ferita. Poichè dal giugno scorso sono stati effettuati sei scippi e rapine di orologi di un certo valore, i Carabinieri hanno rafforzato i controlli, soprattutto nelle ore serali. Così, nei giorni scorsi, per tre notti di seguito hanno effettuato pedinamenti e appostamenti avendo avuto dei sospetti sui tre arrestati.

I mezzi con cui si muovevano i tre napoletani erano una moto Honda Hornet 600 nera, già segnalata in occasione di precedenti scippi, ed un'auto Suzuki Swift azzurra. I tre si muovevano nel centro di Forte dei Marmi dove individuavano le persone da rapinare all'uscita di locali. La svolta c'è stata quando i tre sono stati intercettati in autostrada e seguiti fino alla loro base in un albergo di Pistoia. Il fatto poi di parcheggiare la moto con la targa rivolta al muro per non farla notare ha destato sospetti ai Carabinieri.

Ieri sera la centrale operativa ha ricevuto una telefonata per uno scippo di ingente valore a Marina di Pietrasanta nella quale si diceva che gli autori si erano allontanati in moto. E' stato a quel punto che i Carabinieri hanno intercettato la moto in autostrada e l'hanno pedinata fino a Pistoia dove il trio si è riunito per andare a letto.

I militari dell'Arma hanno così fatto irruzione nella camera da letto dell'albergo. Alla vista dei Carabinieri i malviventi hanno lanciato fuori dalla finestra un oggetto che, una volta recuperato, è risultato essere l'orologio Audemars Piguet in oro rosa con il cinturino di caucciù nero, uguale a quello rapinato. La vittima dello scippo infatti lo ha riconosciuto come suo, per questo i tre sono stati arrestati e associati al carcere di San Giorgio di Lucca.

Le indagini proseguono per accertare se i tre sono responsabili anche di altri scippi e rapine di orologi. (fonte Ansa)

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Versilia: rubano orologio da 40mila euro ad un imprenditore pisano

PisaToday è in caricamento