rotate-mobile
Domenica, 21 Aprile 2024
Cronaca Cisanello / Via Paradisa, 2

Cisanello, chiedono l'elemosina e rubano il portafoglio: due donne in manette

Le due, con un movimento fulmineo, hanno strappato dalle mani il portafoglio ad un anziano nel parcheggio dell'ospedale. Arrestato poi dai Carabinieri un topo d'appartamento. In manette sono finiti anche quattro spacciatori

Sette arresti sono stati eseguiti dai militari della Compagnia Carabinieri di Pisa nel corso dei servizi articolati sulla città e nei centri limitrofi.

Il primo è stato operato nei confronti di un georgiano fermato mentre stava uscendo da un’abitazione dove aveva appena commesso un furto in Largo Duca D’Aosta a Porta a Lucca, zona in cui i Carabinieri hanno intensificato i controlliE' stato un vicino di casa, che sapeva dell’assenza della proprietaria, un medico dell’ospedale di Cisanello, a sentire strani rumori provenire da un appartamento del condominio e così ha subito chiamato i Carabinieri. Nel frattempo, in pochi minuti, il ladro ha messo a soqquadro tutta l’abitazione cercando di allontanarsi e, nel tragitto di fuga, è stato anche ripreso con il telefonino dal vicino che aveva allertato l’Arma. Le immediate ricerche in zona hanno consentito di individuare il malvivente, raggiunto e bloccato da una gazzella del Nucleo Radiomobile. Il giovane, un georgiano (M.B., 23 anni), in Italia senza fissa dimora, già arrestato a Lucca a gennaio scorso per furto in abitazione, è stato trovato in possesso di tutto l’equipaggiamento per scassinare il portone d’ingresso: cacciavite, guanti e grimaldelli. Tuttavia in questo caso non era riuscito a portare via oggetti di valore dall’abitazione. Condotto in caserma è stato dichiarato in arresto per tentato furto aggravato in abitazione. Il P.M. di turno, Dr. Giaconi, informato dell’avvenuto arresto, ne ha disposto la carcerazione. Indagini in corso per verificare se vi sono relazioni con altri furti tentati o consumati nella zona nei giorni scorsi.

Altri due arresti sono stati eseguiti dai militari dell’Aliquota Radiomobile nei confronti di due donne di etnia rom, domiciliate nel campo nomadi di Oratoio. Questa volta l’intervento è stato eseguito nel parcheggio dell’Ospedale di Cisanello, dove sono stati intensificati dall’Arma i servizi di controllo e pattugliamento.
Nella tarda mattinata di ieri, un anziano, nell’andare a riprendere la propria autovettura, è stato raggiunto dalle due donne con a tracolla i loro due figli neonati. Le due, con la scusa di chiedere un’offerta, appena l’uomo ha estratto il portafoglio, glielo hanno strappato dalle mani, dandosi alla fuga. La vittima ha subito chiamato il 112 e i Carabinieri sono riusciti a fermare le due ladre che sono state dichiarate in arresto per furto aggravato in concorso. L’Autorità Giudiziaria ha deciso per gli arresti domiciliari in attesa del giudizio con rito direttissimo.

Infine, gli ultimi quattro arresti sono stati eseguiti nella zona di Piazza delle Vettovaglie. A finire in manette due tunisini e due italiani, un uomo e una donna. I militari, infatti, avendo notato l’auto con a bordo le quattro persone sospette, hanno proceduto ad un controllo con perquisizione personale e del veicolo. E' stato così rinvenuto un panetto di eroina del peso di 110 grammi. Tutti e quattro sono stati dichiarati in arresto per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti: i due tunisini, già gravati da precedenti specifici e anche da condanne, sono stati accompagnati in carcere, mentre i due italiani, risultati incensurati, sono stati sottoposti alla misura degli arresti domiciliari.     

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cisanello, chiedono l'elemosina e rubano il portafoglio: due donne in manette

PisaToday è in caricamento