rotate-mobile
Cronaca

Se ne va un 'innamorato' della città: è scomparso Mario Cerrai

Protagonista per tantissimi anni delle rievocazioni storiche pisane, Cerrai è scomparso a 76 anni dopo una lunga malattia

Ancora un lutto scuote la città e la sua immediata periferia: è morto a 76 anni, dopo una malattia lunga e sfiancante, Mario Cerrai. Il ricordo più toccante di questa figura così centrale in moltissime delle rievocazioni e manifestazioni storiche cittadine, lo dà la sezione pisana dell'Associazione insigniti dell’ordine al merito della Repubblica Italiana.

"Per noi è un giorno di dolore - scrive Ancri Pisa - E’ scomparso all’età di 76 anni, dopo una malattia, il cavalier Mario Cerrai, vigile del fuoco in pensione, Maestro e campione di lotta, l’estate scorsa eletto presidente del Comitato regionale della Federazione Italiana Judo Lotta Karate Arti Marziali, impegnato nel Gioco del Ponte a Pisa e nel mondo del volontariato. Il consiglio direttivo e i soci si uniscono alla scomparsa del loro amato presidente. Condoglianze alla moglie Adelmina, ai figli Michela e Andrea, ai nipoti tutti e alla sua famiglia. Da questo pomeriggio la salma sarà composta nelle stanze mortuarie della Pubblica Assistenza a Pisa".

Il Sindaco di Pisa Michele Conti e l’assessore alle tradizioni della storia e dell’identità di Pisa Filippo Bedini, insieme a tutta l’Amministrazione Comunale, esprimono il cordoglio per la scomparsa di Mario Cerrai, consigliere anziano del Gioco del Ponte e figura di riferimento per lo sport pisano. "La nostra comunità perde un uomo generoso e leale che si è a lungo impegnato nella vita cittadina portando un contributo prezioso nel mondo delle tradizioni storiche e in particolare nel Gioco del Ponte, dove ha ricoperto le cariche di Capitano e Luogotenente Generale e dove ricopriva attualmente la carica di consigliere anziano. Una grande perdita per la città di Pisa, non solo per la sua passione e per il suo impegno all’interno del Gioco del Ponte, ma anche come figura di rilievo dello sport cittadino: oltre a essere stato Maestro benemerito di lotta, campione italiano assoluto, è stato a lungo allenatore e istruttore della disciplina, ricoprendo importanti cariche all’interno della Federazione Italiana Judo Lotta Karate Arti Marziali e ricevendo la Stella d´Argento al merito sportivo del CONI. Alla famiglia e a tutte le persone che lo hanno conosciuto, esprimiamo le più sentite condoglianze".  

Il cordoglio ha attraversato i confini comunali per arrivare fino a San Giuliano Terme, territorio dove Cerrai risiedeva. "Apprendo con grande dolore della scomparsa di Mario - è il commento del sindaco Sergio Di Maio - Giusto un anno fa gli avevamo tributato un riconoscimento in occasione dell'elezione a presidente del Comitato regionale della Federazione Italiana Judo-Lotta-Karate-Arti Marziali, oltre che per il lungo e costante impegno proferito nel mondo sportivo. Ricordo come nel pieno dell'emergenza Covid ci abbia supportati donando mascherine per i volontari e a tutti coloro che stavano lavorando in prima linea. Mario era un nostro concittadino, una persona di una disponibilità straordinaria, un lottatore sulla 'materassina' come nella vita. Mancherà alla nostra comunità e allo straordinario mondo dello sport. Alla famiglia e a tutti coloro che ne hanno conosciuto le qualità va il mio più sentito e sincero cordoglio".

Non si sono fatti attendere neppure i messaggi di cordoglio dei rappresentanti delle manifestazioni storiche pisane, che per moltissimi anni sono state la 'casa' di Cerrai. La Parte di Mezzogiorno ha affidato ai social il proprio saluto: "Ci giunge purtroppo la triste notizia della scomparsa di Mario Cerrai, grande Pisano e leale avversario nelle vesti di Luogotenente Generale Boreale e Capitano dei Mattaccini, ma soprattutto grande uomo e amico sincero. Ti giunga forte un nostro abbraccio facciamo le nostre più sentite condoglianze alla famiglia". Così gli Amici del Gioco del Ponte: "Ci ha lasciati Mario Cerrai, un lottatore, un uomo gentile e soprattutto leale, diviso fra il Gioco del Ponte, la Regata delle Antiche Repubbliche Marinare e lo sport, tutti ambiti in cui si è distinto al massimo livello. Nel Gioco è stato combattente, capitano di squadra, consigliere militare, luogotenente generale, consigliere anziano. Tutte cariche apicali. Una grande perdita per Pisa. L’associazione si unisce al dolore e porge le condoglianze alla famiglia".

La Magistratura di San Michele si è unita al cordoglio: "Una grande perdita per il popolo di Pisa. Ci lascia un caro amico, Mario Cerrai: una grandissima persona, piena di passione per la nostra Città. Ci mancherai. Un abbraccio e le nostre più sentite condoglianze alla Famiglia. Ciao Mario!". Parole ricche di emozione anche quella della Magistratura di San Marco: "La nobile Magistratura San Marco si unisce al dolore della parte di Tramontana e della nobile Magistratura dei Mattaccini per la perdita di Mario Cerrai, luogotenente generale della parte boreale e capitano nel 1998 della magistratura dei Mattaccini. Sinceramente addolorati per la triste circostanza porgiamo le nostre condoglianze a tutta la famiglia". I funerali si svolgeranno sabato 1° aprile alle 10.30 alla chiesa di Molina di Quosa.

Mario Cerrai

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Se ne va un 'innamorato' della città: è scomparso Mario Cerrai

PisaToday è in caricamento