Scontri con i venditori abusivi, il sindaco: "Intollerabile l'atteggiamento di sfida"

Marco Filippeschi interviene dopo i tafferugli tra commercianti abusivi e forze dell'ordine. "Serve massimo impegno per vincere questi sistemi illegali"

"Pieno consenso all'azione di contrasto dell'abusivismo e solidarietà della città ai finanzieri che sono stati accerchiati, aggrediti e feriti e ai militari che sono accorsi a difenderli. Gli aggressori vanno individuati e puniti per i reati commessi".  Così il sindaco di Pisa Marco Filippeschi, che ha contattato il vicecomandante della Guardia di Finanza per esprimere solidarietà e per sincerarsi delle condizioni dei finanzieri aggrediti, commenta i fatti accaduti ieri pomeriggio, 11 agosto, in via Vecchia di Barbaricina: "Siamo vicini alla Guardia di Finanza che con queste azioni mette in pratica gli indirizzi decisi in modo unanime nel Comitato provinciale per l'ordine e la sicurezza. E' assolutamente intollerabile e inammissibile l'atteggiamento violento, di sfida, degli abusivi. Non è la prima volta che si registra, purtroppo - sottolinea il sindaco - e anche vigili e vigilesse della Polizia Municipale hanno dovuto subirlo. Non ci possono essere prepotenti impuniti o zone franche dove non valgono le leggi. Ciò vale per i dintorni di piazza del Duomo, che, come ogni importante complesso munumentale che attrae milioni di turisti, calamita l'abusivismo. Ma vale anche per i parcheggi dell'ospedale e del centro e per le aree dei mercati ambulanti". 

Il video di una lettrice

"Ripeto che da tempo non si tratta più di fenomeni spontanei, ma di vere e proprie organizzazioni che vivono d'illegalità e sfruttamento. Dunque serve tutto il rigore della legge - aggiunge Filippeschi - e si deve colpire, con nuove azioni preventive, dando continuità al contrasto, la rete che alimenta l'abusivismo di strada. Alcune operazioni hanno dimostrato come Pisa sia uno snodo dell'approvigionamento di merci contraffatte. Dobbiamo dare il massimo d'impegno coordinato di tutte le forze per ostacolare e vincere questi sistemi illegali che generano concorrenza sleale alle attività lecite e che squalificano luoghi preziosi e delicati, già soggetti alla pressione del congestionamento prodotto da grandi flussi di turismo o di utenza dei nostri grandi servizi".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Auto travolge tavoli e clienti di una pizzeria in via dell'Aeroporto

  • Coronavirus e sovraffollamento, nuova ordinanza: positivi inviati in albergo

  • Spiagge di ghiaia a Marina, alga tossica 6 volte oltre i limiti: "Fate attenzione"

  • Coronavirus in Toscana, 9 casi in più e zero decessi nelle ultime 24 ore

  • Scuola, nuovo incontro per la ripartenza: si va verso il prolungamento della didattica a distanza

  • Coronavirus in Toscana, 9 casi in più: a Pisa giornata da zero nuovi contagi

Torna su
PisaToday è in caricamento