Mercoledì, 27 Ottobre 2021
Cronaca Via Benedetto Croce

Scritte fasciste comparse nella notte alle scuole di via Benedetto Croce

A denunciare il caso la Rete degli Studenti Medi: "Non possiamo più ignorare il problema, il fascismo c'è ancora ed è tra noi"

Scritte di natura fascista all'interno della scuola. E' la segnalazione-denuncia che fa la Rete degli Studenti Medi, per una frase trovata la mattina del 2 novembre all'interno del cortile degli Istituti di via Benedetto Croce.

Si tratta di una scritta "riconducibile a soggetti dell'estrema destra - scrive il sindacato studentesco - che si sono presumibilmente mobilitati nella notte. E' inammissibile che all'interno dei luoghi del sapere e della formazione avvenga un atto come questo. Sostenuti anche dalla Preside del classico e del Pacinotti, condanniamo qualsiasi forma di violenza, contraria al dibattito, alla libertà di espressione e alla politica in sé".

Matilde Collavini, Coordinatrice della Rete degli Studenti Medi Pisa: "Democrazia e libertà sono valori che vogliamo mantenere saldi, che vogliamo diffondere e preservare per contrastare atti fascisti che ad oggi si manifestano nella nostra società a partire dal mondo scolastico. Infatti la scuola, che dovrebbe educare ai valori civili su cui si basa la nostra Repubblica, diventa troppo spesso luogo di diffusione di ideologie apertamente fasciste. Non possiamo più accettarlo, la scuola deve diventare il luogo da cui partire per attuare una rivalutazione della memoria storica e ricostruire una cultura antifascista".

La Rete degli Studenti Medi insiste: "Continueremo a impegnarci per diffondere nelle scuole l'ideale dell'antifascismo, a partire dalla tolleranza, della Resistenza e della Costituzione. Da diversi mesi, insieme a SPI-CGIL portiamo avanti il progetto regionale del Manifesto dello Studente Antifascista. Abbiamo realizzato questo percorso che offrirà diversi momenti di focalizzazione sul tema attraverso assemblee, dibattiti e presentazioni di contenuti attinenti al tema con lo scopo di raggiungere il maggior numero di persone possibili. Non possiamo più ignorare un problema che sta diventando sempre più grave: il fascismo c'è ancora ed è tra noi".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scritte fasciste comparse nella notte alle scuole di via Benedetto Croce

PisaToday è in caricamento