Mercoledì, 23 Giugno 2021
Cronaca Centro Storico / Piazza Francesco Domenico Guerrazzi

Scritte sui muri della Stazione Leopolda: nel mirino il Job Meeting

La denuncia dell'associazione 'Casa della Città Leopolda': "Per sistemare le superfici rovinate dovremo recuperare delle risorse che in realtà non abbiamo"

Scritte che hanno imbrattato l'intera facciata della Stazione Leopolda in via Francesco Da Buti. E' successo la notte scorsa, tra martedì 26 e mercoledì 27 novembre. Oggetto della contestazione è il Job Meeting, evento in programma giovedì che ospiterà alcune aziende ritenute colpevoli di comportamenti scorretti. "Le aziende citate nei manifesti affissi sulle pareti esterne sono un’agenzia di somministrazione lavoro, grandi realtà che operano nel settore dell’alta tecnologia e le Ferrovie dello Stato - spiegano dalla Leopolda - le principali accuse riguardano la precarizzazione delle forme di lavoro, la produzione e la vendita di armi e la realizzazione della TAV. Questo gesto causerà il pagamento di una cifra considerevole da parte dell’associazione 'Casa della Città Leopolda' per la rimozione delle scritte e il ripristino della specifica pittura muraria richiesta dalla Soprintendenza ai Beni Artistici, Storici e Architettonici".

“Le nostre associazioni lavorano quotidianamente per affermare i valori della Costituzione Italiana, i diritti dei lavoratori, la tutela ambientale, la pace. Per esprimere i propri convincimenti sull’operato di alcune aziende, presenti all’interno di un evento ospitato e promosso in collaborazione con l’Università di Pisa, sarebbe stato preferibile adottare forme rispettose dei beni pubblici, ad esempio un volantinaggio pacifico fuori dalla struttura” denunciano ancora.

“Per sistemare le superfici rovinate - concludono dalla Leopolda - dovremo recuperare delle risorse che in realtà non abbiamo. L’intera capacità produttiva è orientata al pagamento del canone concessorio richiesto dal Comune di Pisa di 103mila euro, che le associazioni dovranno sostenere senza alcun aiuto da parte della stessa amministrazione comunale. Nei fatti, gli autori di questi vandalismi hanno colpito solamente la Leopolda e le associazioni che la compongono”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scritte sui muri della Stazione Leopolda: nel mirino il Job Meeting

PisaToday è in caricamento