Venerdì, 24 Settembre 2021
Cronaca Centro Storico / Via Consoli Del Mare

Nuova veste per Palazzo D'Ancona

L'edificio della Scuola Normale Superiore, sottoposto a un completo restyling, diventa sede di aule e di studi e uffici per gli allievi, il personale di ricerca e tecnico/amministrativo della Scuola. Ampliata inoltre la mensa, adesso su due piani, con il 30% di posti in più

 E’ stato inaugurato nella sua nuova veste il Palazzo D’Ancona della Scuola Normale Superiore. L’edificio di via Consoli del Mare, dedicato alla figura di Alessandro D'Ancona, direttore dell'istituto pisano dal 1892 al1900, è nato alla fine degli anni Sessanta per ospitare alloggi per gli allievi e la mensa della Scuola. Con il passare del tempo, in seguito all'acquisizione di importanti complessi, come ad esempio il Collegio Faedo in comproprietà con la Scuola Sant'Anna, è stata decisa una diversa destinazione del D'Ancona come luogo di studio e ricerca. Negli ultimi anni Il palazzo è stato sottoposto ad una drastica opera di restyling esterno e ristrutturazione interna che ne ha riqualificato l’aspetto e riconfigurato l’utilizzo. I lavori, iniziati nel luglio 2008 e terminati nel settembre dello scorso anno, hanno richiesto un investimento di oltre 3 milioni di euro e sono stati affidati al Consorzio Egeco.


Il progetto, avviato sotto la direzione di Salvatore Settis e proseguito con il direttore Fabio Beltram, risponde alla necessità di trovare nuovi spazi di lavoro e studio per gli allievi e per il personale di ricerca della Scuola. Beltram, insieme all’architetto Albertino Linciano, ideatore del progetto di ristrutturazione e direttore dei lavori, ha presentato il nuovo volto del D’Ancona alla comunità della Normale e al sindaco di Pisa Marco Filippeschi. La mensa, precedentemente su un piano, dispone adesso di due piani, con un incremento del 30% dei posti e un’ampia e moderna cucina al piano terreno. Sono stati inoltre realizzati 31 locali, con studi per allievi e personale docente e di ricerca di Lettere e di Scienze, una sala riunioni, due nuove aule per la didattica, una dedicata a Maria Curie (premio Nobel per la Fisica e la Chimica agli inizi del Novecento) e una a Delio Cantimori, insigne storico e politico italiano, nonché normalista, uffici per il personale tecnico e amministrativo della Scuola con una nuova collocazione per le Edizioni della Normale.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nuova veste per Palazzo D'Ancona

PisaToday è in caricamento