Cronaca

Coronavirus, il Governo ha deciso: scuole e università chiuse

Da giovedì 5 marzo fino al prossimo 15 marzo le scuole rimarrano chiuse. La conferma del premier

E' confermata la chiusura delle scuole di ogni ordine e grado e delle università da domani, 5 marzo, al prossimo 15 marzo. E' quanto ha confermato intorno alle 18 di oggi il ministro dell'Istruzione Lucia Azzolina insieme al premier Giuseppe Conte.
Nel primo pomeriggio era trapelata la notizia della chiusura, poi smentita dallo stesso ministro che aveva sottolineato come la decisione non fosse  ancora stata presa. Poi dopo qualche ora la comunicazione ufficiale.

La decisione di chiudere scuole e università in tutta Italia è stata presa dopo una necessaria valutazione che il ministro dell'Istruzione ha voluto chiedere al comitato tecnico-scientifico.

Come ha spiegato il presidente del Consiglio Giuseppe Conte è intenzione del Governo firmare questa sera il Decreto che introduce un giro di vite nella lotta al Coronavirus. "La decisione di chiudere scuole e università condivisa con gli esperti dell'Istituto superiore di Sanità è stata presa poiché il sistema sanitario nazionale, per quanto efficiente, rischia il sovraccarico".
Il premier ha stigmatizzato l'anticipazione della notizia già pubblicizzata intorno alle 14:00. Conte ha bollato il tutto come una "improvvida fuga di notizie mentre ancora si attendeva il parere del comitato scientifico".

Il ministro Azzolina precisa poi che le scuole chiuderanno nelle zone rosse, per il resto del Paese è prevista la sospensione dell'attività didattica.
La differenza è di non poco conto. Sospese vuol dire infatti che studenti e insegnanti resteranno a casa, ma l'accesso alle scuole sarà consentito a dirigenti e personale Ata, ovvero il personale amministrativo, tecnico e ausiliario di istituti e scuole. Nelle zone rosse, invece, i cancelli resteranno chiusi per tutti.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, il Governo ha deciso: scuole e università chiuse

PisaToday è in caricamento