rotate-mobile
Venerdì, 19 Aprile 2024
Cronaca

Emergenza sfratti: la Sds Zona Pisana chiede al Governo la sospensione delle procedure

La Prefettura di Pisa, spiega l'ente, ha girato la richiesta ai ministeri competenti

Un differimento degli sfratti sino alla fine del prossimo febbraio per tutti i comuni della Zona Pisana (Calci, Cascina, Crespina-Lorenzana, Fauglia, Orciano Pisano, Pisa, San Giuliano Terme, Vecchiano e Vicopisano). La richiesta è stata formulata dal presidente della SdS Pisana Sergio Di Maio, con una lettera inviata il 12 gennaio scorso al Prefetto Maria Luisa D’Alessandro. La decisione spetterà ai ministeri dell'Interno e del Lavoro e delle Politiche Sociali.

"Un crescente numero di famiglie presenti nel territorio della zona pisana, in molti casi già in carico ai servizi sociali, si rivolgono a questa Società della Salute perché in condizione di emergenza abitativa e di disagio socio-economico - scrive Di Maio - per questa ragione ritengo opportuno chiederle di valutare un provvedimento volto al differimento degli sfratti per l’intero territorio della zona distretto fino al 28 febbraio 2023, come peraltro già espresso anche dal Consiglio Comunale di Pisa, per la stessa città di Pisa, l’8 novembre scorso".

In riferimento alla nota del presidente Di Maio, la Sds annuncia che "è arrivato oggi il riscontro della Prefettura che, valutata la propria non competenza in materia, ha risposto di aver provveduto a sottoporre la tematica al gabinetto del Ministero dell’Interno che ha, a sua volta, interessato il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Emergenza sfratti: la Sds Zona Pisana chiede al Governo la sospensione delle procedure

PisaToday è in caricamento