Lunedì, 20 Settembre 2021
Cronaca Volterra

Volterra: tutto pronto per la seconda edizione di 'Anti social social park 2021'

Dal 20 al 29 agosto nel parco pubblico Enrico Fiumi la kermesse organizzata dai giovani volterrani ospiterà approfondimenti, concerti e dibattiti

Per il secondo anno consecutivo torna a Volterra l’Anti Social Social Park (ASSP), l’iniziativa animata e organizzata interamente da giovani dell’associazione culturale 'Vai Oltre', che mira a trasformare lo spazio del Parco Pubblico Enrico Fiumi creando un'arena che possa ospitare workshop, spettacoli ed eventi durante l’estate volterrana. Dal titolo 'Like a cometa' perché questi giorni saranno luminosi come una stella nel cielo notturno. Eventi che cercheranno di dare una prospettiva e una visione lontana, per ritrovare una propria guida dopo mesi di improduttività e spossatezza.

Quest’anno il progetto si svolge in due momenti. Il primo si è svolto dal 15 al 30 luglio con eventi nati dalla spontaneità delle realtà culturali locali, cercando di creare un modello di comunità diverso, con momenti di distanziamento fisico, ma non sociale. Il secondo appuntamento per l’estate ASSP è fissato dal 20 al 29 agosto, con eventi ogni giorno dalle 18.30 in poi. Durante tutti gli incontri gli organizzatori cercheranno di mettere al centro le tematiche proprie della Generazione Z, raccogliendo le idee, le opinioni e i bisogni di un gruppo ultimamente non al centro del dibattito.

Si parte il 20 e poi il 21 agosto con eventi dedicati alla comunità, a momenti di community making con il gruppo WAVES, a dibattiti sull’arte con Carlavaggio, il tutto accompagnati dalla musica di Toru e dei Tersø. Il 22 gli ospiti saranno Bernard Dika, Paolo Romano e Alessandro Luna in un dibattito sulla condizione giovanile nel mondo politico e del lavoro con particolare attenzione alla tematica dello stage. La sera si esibirà una delle promesse della scena italiana: Samurai Jay. Il 23 agosto sarà la volta di un panel dedicato agli effetti del Covid sulla salute mentale dei giovani con l’intervento dell’Associazione Approdi, seguito dai giovani rapper volterrani 'PUNTOGANGPUNTO'.

Il 24 agosto l’attivista Imen Scriba verrà intervistata da Giunio Panarelli sul tema sempre più tristemente persistente degli effetti psicologici del razzismo. Il 25 il capogruppo PD al Parlamento europeo Brando Benifei parlerà del rapporto Europa-giovani. In quei giorni si esibiranno i 'COMMA' e i due artisti emergenti SPZ e Voodoo Kid. Identità di genere e lotta al maschilismo tossico saranno invece argomenti centrali nell’incontro del 26 agosto, dove interverranno la giornalista Jennifer Guerra, il gruppo Mica Macho e l’assessore regionale Alessandra Nardini. A seguire uno spettacolo con Pippo Civati nell’ambito della rassegna We Reading.

Il 27 agosto l’associazione Change for Planet proporrà alla comunità una serie di iniziative sulla sostenibilità, tra cui uno swap party per lo scambio di vestiti usati e un clean-up durante un tour culturale della città. Il 28 sarà poi il turno di Alessandro Di Battista, politico e attivista italiano, deputato della XVII legislatura della Repubblica Italiana con il Movimento 5 Stelle, da poco fuori con il suo ultimo libro. A seguire una serata all’insegna della moda e dell’innovazione con Snake More Pain ed altri special guests. Il 29 agosto sarà l’ultima data, dedicata ai nuovi linguaggi musicali con grandi promesse come Venz e Thelonious B, che a partire dalle 22:00 concluderanno con la loro esibizione ASSP 2021.

"Ringraziamo tutti i nostri sponsor, il Comune di Volterra e il Progetto Sogni e Bisogni per aver reso questa nostra idea una realtà fortemente radicata e voluta da tutti i ragazzi - affermano gli organizzatori - l’investimento sociale nelle nuove generazioni è necessario per ampliare le possibilità di sviluppo di tutto il territorio e per proporre una fruizione del patrimonio artistico diversa e più contemporanea. Convinti che la forza del nostro progetto stia nella condivisione di idee, vi ringraziamo e vi aspettiamo ai nostri eventi, dal 20 al 29 Agosto 2021". "Questo festival - dichiara l'assessore alle Culture Dario Danti - per il secondo anno consecutivo, si conferma come una novità nel panorama locale e regionale. Interamente voluto e realizzato dai giovani di Volterra, ha la capacità di saper rigenerare un luogo unico come Parco Fiumi attraverso cultura, arte, musica, divertimento e socialità. Un ringraziamento particolare va all’associazione VaiOltre al Progetto Sogni e Bisogni e ai dipendenti del Comune che, a vario titolo, rendono possibile questa bellissima iniziativa lunga dieci giorni".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Volterra: tutto pronto per la seconda edizione di 'Anti social social park 2021'

PisaToday è in caricamento