Mercoledì, 23 Giugno 2021
Cronaca

Manutenzioni: al via il servizio di segnalazione on line

E' stato inaugurato ufficialmente stamattina il nuovo servizio del comune di Pisa che, dopo una sperimentazione di due mesi, è pronto a partire. La città della Torre è la prima toscana ad utilizzarlo

Dopo due mesi di sperimentazione, è partito stamani in via ufficiale il nuovo servizio di segnalazione manutenzioni a disposizione della cittadinanza. Gli abitanti potranno così tramite un semplice click su https://segnalazioni.comune.pisa.it, inviare la loro richiesta di intervento e vedere in breve tempo risolti guasti e disagi.

Un servizio che diventa così un vero e proprio fiore all'occhiello per Pisa che entra a far parte di un ristretto gruppo di città italiane e diventa invece capofila per quanto riguarda la Toscana.
"Si tratta di un servizio pensato per rispondere il prima possibile a tutti quei piccoli disagi la cui soluzione è fondamentale per migliorare la qualità della vita dei pisani" afferma il sindaco Marco Filippeschi con orgoglio. E chi non è abbastanza pratico del mondo di internet, potrà servirsi del numero verde gratuito 800.981212.

Il sito, facilmente raggiungibile anche dalla home page della rete civica, si presenta chiaro e semplice da utilizzare: per formulare la richiesta basta compilare i campi obbligatori del format che compare nella prima pagina, selezionare la tipologia di manutenzione dall’apposito menù a tendina ed effettuare la segnalazione (se lo si desidera, anche allegando una foto). Si può segnalare di tutto: dal taglio dell’erba alle deiezioni di animali, passando, soltanto per fare qualche esempio, per le buche sulle strade e i marciapiede dissestati, i semafori e i lampioni non funzionanti e le caditoie intasate. In totale, infatti, sono ben venti le voci indicate nel menù, ognuna delle quali corrispondente ad una diversa tipologia di manutenzione.

"E’ un’idea molto innovativa, pensata per migliorare la qualità della vita dei cittadini a partire dalle piccole cose" ha sottolineato il sindaco Marco Filippeschi aprendo la conferenza stampa di presentazione del nuovo servizio cui sono intervenuti anche gli assessori comunali Federico Eligi e Andrea Serfogli, il presidente della Geofor Paolo Marconcini, il coordinatore del progetto Franco Chesi e i rappresentanti di Pisamo, Avr e “Terra, Uomini e Ambiente”. "Sappiamo, infatti, che una buca tappata in tempi rapidi piuttosto che un giardino ben curato fanno la differenza per quanto riguarda la vivibilità di una città - ha proseguito il primo cittadino - in tal senso la collaborazione dei cittadini, antenne e occhi dell’amministrazione comunale, è fondamentale e quindi li invito ad utilizzare il più possibile questo nuovo strumento per segnalarci tutti quegli interventi di manutenzione di cui hanno bisogno i loro quartieri. Per noi - ha concluso - sarà anche un servizio utilissimo per monitorare, quasi in tempo reale, le aree della città che hanno un bisogno maggiore di manutenzione in modo da pianificare gli interventi alla luce dei reali bisogni segnalati dai cittadini".

Il servizio è partito in via sperimentale dal 6 maggio, "in sordina e senza troppa pubblicità - spiega Franco Chesi - perché, prima di lanciarlo ufficialmente, volevamo testarne il funzionamento". Ma il tam tam si è diffuso piuttosto velocemente se è vero che in poco più di due mesi sono arrivate 271 segnalazioni (dato aggiornato a ieri pomeriggio): quasi la metà (129) sono già state risolte positivamente, 42 chiuse perché non risolvibili, non di competenza, rigettate, 46 sono in lavorazione e 49, le ultime in ordine di tempo, accettate e in attesa di intervento. "I tempi di risposta sono già molto positivi visto che finora mediamente, abbiamo impiegato poco più di tre giorni a dare risposta a ciascuna domanda, nella maggior parte dei casi risolvendo positivamente il problema che ci era stato posto - sottolinea l’assessore ai lavori pubblici Andrea Serfogli - la sfida che vogliamo vincere, però, è riuscire a mantenere questi standard anche nei prossimi mesi quando, auspicabilmente, le segnalazioni cresceranno molto". Circa un terzo delle richieste arrivate fino ieri ha riguardato le buche sul manto stradale o i marciapiede disconnessi (85), ma significativa è anche la quota di segnalazioni per quanto riguarda i lampioni non funzionanti (28) e il materiale ingombrante abbandonato vicino ai cassonetti (21).

Statistiche dal 6 maggio al 13 luglio 2011

Segnalazioni ricevute al 13 luglio 2011: 271
Numero segnalazioni valutate: 266
Tempo medio di valutazione: 16 ore e 26 minuti
Numero segnalazioni chiuse: 176
Tempo medio di chiusura: 3 giorni, 2 ore e 37 minuti

REPARTO                                                   
Pisamo: 168
Verde e arredo urbano: 42
Urbanizzazione primaria: 31
Ambiente: 20
Vigili Urbani: 10

PROVENIENZA  
Via Web: 241
Ufficio: 14
Numero Verde: 12
Via mail: 2
Telefono: 2

STATO
Ricevuta: 5
Accettata: 49
In lavorazione: 46
Risolta: 129
Non risolvibile: 18
Non di competenza: 18
Rigettata: 6

TIPO INTERVENTO
Buche su strada o marciapiedi:85
Lampione non funzionante: 28
Materiale ingombrante abbandonato intorno ai cassonetti: 21
Verde pubblico - taglio erba e/o sporcizia: 19
Segnaletica stradale rovinata: 16
Tombini rotti, basculanti o mancanti: 13
Presenza discarica abusiva: 12
Taglio erba sulle piste ciclabili: 11
Caditoie, bocche di lupo, griglie intasate: 10
Veicoli abbandonati: 10
Impianto semaforico non funzionante: 9
Deiezione animali (cani, piccioni, etc.): 7
Taglio erba sotto i marciapiedi: 7
Taglio erba sopra i marciapiedi: 6
Fontanella pubblica non funzionante: 6
Verde pubblico - arredi rovinati: 4
Fuoriuscite da fognatura: 3
Albero pericolante in area pubblica: 2

Area camper - buche e recinzione rovinata: 1
Cassonetti rovesciati: 1

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Manutenzioni: al via il servizio di segnalazione on line

PisaToday è in caricamento