Cronaca

Roberta Ragusa, proscioglimento del marito: si attende il verdetto

La Procura della Cassazione ha chiesto di annullare la sentenza del gup di Pisa del marzo 2015. Logli è l'unico indagato nell'inchiesta sulla scomparsa della donna

Sarà reso noto venerdì mattina alle 9.30 il verdetto sulla richiesta avanzata dal sostituto procuratore generale della Cassazione, Oscar Cedrangolo, ai giudici della Prima sezione penale della Suprema Corte di annullare il proscioglimento di Antonio Logli deciso dal gup di Pisa il 6 marzo 2015 nell’ambito dell’inchiesta sulla scomparsa della moglie, Roberta Ragusa, svanita nel nulla dalla sua casa di Gello di San Giuliano Terme il 13 gennaio 2012. Contro il proscioglimento di Logli, che è l'unico indagato nella vicenda, accusato di omicidio e distruzione di cadavere, hanno fatto ricorso alla Suprema Corte la Procura di Pisa e la Procura generale di Firenze.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Roberta Ragusa, proscioglimento del marito: si attende il verdetto

PisaToday è in caricamento