Venerdì, 30 Luglio 2021
Cronaca

"Sentinelle in piedi" anche a Pisa: flash mob in Cavalieri contestato da associazioni

Nel pomeriggio di domenica in Cavalieri si è tenuta la protesta silenziosa delle "Sentinelle in piedi", moto di opinione teso a difendere la famiglia intesa come unione di uomo e donna. Striscioni e contestazioni dei favorevoli al ddl Scalfarotto

E' arrivato anche a Pisa il movimento d'opinione contrario al disegno di legge Scalfarotto, provvedimento pensato per combattere gli episodi di omofobia. Numerose persone hanno eseguito ieri in Piazza dei Cavalieri il flash mob che si sta ripetendo in numerose piazze d'Italia, con i partecipanti che, in silenzio, restano immobili a leggere un libro. Il messaggio delle Sentinelle in piedi è: "Con questa legge chiunque faccia riferimento ad un modello di famiglia fondato sull’unione tra un uomo ed una donna, o sia contrario all’adozione di bambini da parte di coppie formate da persone dello stesso sesso, potrebbe essere denunciato e rischiare fino a un anno e sei mesi di carcere".

Il ddl Scalfarotto, secondo i manifestanti, nel tentativo di combattere la violenza in realtà ne compie una, cioè limita la libertà di espressione ed il diritto d'opinione, in quanto lascia completamente all'interpretazione del giudice cosa sia nei fatti il comportamento discriminatorio. La conseguenza finale in realtà è che con questa apertura possano non esserci più limiti, di legge o di opportunità, a provvedimenti favorevoli in merito a matrimoni ed adozioni fra persone dello stesso sesso. Il dibattito giuridico resta aperto.

L'evento in Cavalieri è stato contestato da alcuni manifestanti contrari al "moralismo intollerante" delle sentinelle. Il loro contro-messaggio è riassunto dallo striscione che hanno mostrato di fronte i loro avversari: "L'unica famiglia è quella felice".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Sentinelle in piedi" anche a Pisa: flash mob in Cavalieri contestato da associazioni

PisaToday è in caricamento