Bufera in Avr: l'azienda di manutenzione stradale sotto inchiesta per rapporti con la 'ndrangheta

A Pisa si occupa della manutenzione del verde urbano, dello spazzamento delle strade e recentemente ha offerto servizio per la sanificazione in concomitanza con l'emergenza Coronavirus

Firenze, tutte le strade portano alla 'ndrangheta

Amministrazione giudiziaria per l'azienda Avr, la maxi holding calabrese-romana che si occupa della gestione di strade e rifiuti e opera con 12 sedi stabili e autonome, 18 distaccamenti operativi e 4 impianti in 5 regioni italiane, tra cui la Toscana. In regione, l'Avr si occupa con Global Service della manutenzione della superstrada Fi-Pi-Li (dal 2012). A Pisa e in altri comuni della provincia si occupa della manutenzione del verde urbano, dello spazzamento delle strade e recentemente ha offerto servizio per la sanificazione in concomitanza con l'emergenza Coronavirus.

A emettere il provvedimento il gip del tribunale di Reggio Calabria, su richiesta della locale procura. Nell'inchiesta calabrese ci sono 13 indagati, due dei quali per concorso esterno in associazione mafiosa. Dalle indagini dei magistrati reggini - che hanno fatto largo uso di intercettazioni - sarebbero infatti emersi rapporti della Avr con imprenditori interni o collegati con cosche di 'ndrangheta e con amministratori pubblici, in un "contesto di relazioni di scambio reciproco finalizzato ad assicurare a tutti i protagonisti varie utilità".
Secondo i pm, inoltre, "la accertata permeabilità aziendale agli interessi mafiosi e a quelli della cosidetta 'cattiva politica' sarebbero alla base dell'espansione territoriale del gruppo".

Rettifica Avr: nessun sequestro per l'azienda

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Giani annuncia: "Dal 4 dicembre Toscana zona arancione"

  • Coronavirus in Toscana: quasi 1900 nuovi casi e 44 decessi

  • Coronavirus, il governatore Giani: "Nei prossimi giorni chiederemo di tornare in zona arancione"

  • Toscana zona rossa, la denuncia di Confesercenti: "Concorrenza sleale della grande distribuzione"

  • Commercio in lutto: se ne va Gisberto Moisè, storico pizzaiolo pisano

  • Lutto nel commercio pisano: addio a Roberto Salvini, titolare del bar alle Piagge

Torna su
PisaToday è in caricamento