Guardistallo, fermato con un coltello proibito in auto: a casa aveva una serra di cannabis

L'uomo, un artigiano di 37 anni, è stato fermato dai Carabinieri nel corso di un normale controllo stradale. In giardino aveva 35 piante di cannabis indica in vaso. E' stato arrestato e posto agli arresti domiciliari

Le piante di cannabis sequestrate dai Carabinieri

Ormai la moda del 'pollice verde stupefacente' è diventata un hobby per molti, tanto che negli ultimi mesi si sono moltiplicate le scoperte dei Carabinieri. Stavolta (ed è il secondo caso in pochi giorni) è toccato ai militari dell'Arma della Compagnia di Volterra scoprire un coltivatore di cannabis. Ieri, nel corso di un normale controllo stradale vicino al cimitero di Guardistallo, è stata fermata un'auto condotta da M.S., 37enne artigiano, residente a Cecina. L'uomo aveva con se' un coltello a serramanico di genere proibito e un bossolo calibro 30/06, dei quali non è riuscito a giustificare il possesso. La perquisizione è stata così anche estesa all'abitazione dell'artigiano: nel giardino sono state rinvenute 35 piante di cannabis indica coltivate in vaso.

Il coltello, il bossolo e le piante di cannabis sono stati sequestrati e M.S. arrestato per produzione e detenzione illecita di sostanze stupefacenti, nonché per porto abusivo di armi non da sparo. Il 37enne successivamente è stato posto agli arresti domiciliari, così come disposto dalla competente Autorità Giudiziaria di Livorno.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Residente a Pisa in quarantena: è entrato in contatto con l'uomo positivo a Pescia

  • Coronavirus: negativi i test effettuati

  • Coronavirus: a Cisanello diversi casi in valutazione

  • Coronavirus: in Toscana due casi sospetti positivi in attesa di validazione

  • Coronavirus: le nuove misure varate oggi dalla Regione

  • Coronavirus, caso sospetto a Firenze: positivo il secondo tampone su un uomo

Torna su
PisaToday è in caricamento