rotate-mobile
Cronaca Pontedera

Usura, maxi operazione della Finanza: sequestrata una casa a Pontedera

Sono circa 2 milioni di euro i beni sequestrati dalla Guardia di Finanza di Caserta ad una famiglia di Napoli, fra cui c'è anche l'abitazione situata nella provincia di Pisa. Nel patrimonio altri 7 immobili e 11 auto. Bloccati 41 conti correnti

La lunga rete di usura scoperta dalla Guardia di Finanza di Caserta era giunta fin nel pisano, con la proprietà di una casa a Pontedera. Il bene è stato sequestrato dai militari insieme ad altri 7 immobili, 2 terreni e 2 tabacchi dislocati fra le province di Napoli, Chieti ed appunto Pisa, per un valore totale di circa 2 milioni di euro. Bloccati poi 41 conti correnti, varie partecipazioni societarie ed 11 veicoli, di cui due di lusso.

Artefice di questo impero, secondo la Guardia di Finanza, una famiglia di Napoli: capofamiglia 61enne, imprenditore, insieme al figlio di 44 ed al nipote di 36 anni. Indagate per favoreggiamento altre 4 persone. L'enorme patrimonio sarebbe stato accumulato attraverso pratiche usuraie particolarmente lesive delle persone coinvolte.

Un caso descritto riguarda due coniugi che avevo chiesto un prestito di 80mila euro per pagare le rate del mutuo di casa, in quanto non riuscivano a farvi fronte a causa dei danni subiti dalla loro attività commerciale messa in ginocchio dall'alluvione. Un indagato si è proposto di comprare l'abitazione per 38mila euro, assicurando che avrebbe poi pagato la banca con il contratto a suo nome. L'usuraio poi ha invece ceduto la casa a prestanome, incassando il successivo prestito e lasciando i debiti ai coniugi, espropriati dell'immobile.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Usura, maxi operazione della Finanza: sequestrata una casa a Pontedera

PisaToday è in caricamento