Cronaca Centro Storico / Via Amerigo Vespucci

Magazzino segreto in un negozio: maxi-sequestro di giocattoli pericolosi

Oltre 10mila i pezzi sequestrati dalla Guardia di Finanza che ha denunciato anche un imprenditore cinese

Oltre 10mila giocattoli non conformi, pericolosi e con marchi contraffatti, sono stati sequestrati dalla Guardia di Finanza del Comando provinciale di Pisa, che ha anche denunciato all’Autorità Giudiziaria un imprenditore cinese per i reati di frode in commercio, vendita di prodotti industriali con segni mendaci, commercio di prodotti pericolosi, introduzione nello Stato di prodotti con segni falsi e ricettazione.

L’attività di servizio delle Fiamme Gialle, condotta nell’ambito dei controlli di prevenzione dei traffici illeciti nella zona della stazione ferroviaria, predisposti dalla Prefettura, è volta a garantire la sicurezza e la tutela dei consumatori finali, in particolare alla verifica dei prodotti asiatici che giungono in Italia e che, dopo aver effettuato le operazioni di sdoganamento, vengono posti in commercio, nonché degli operatori economici onesti che agiscono lealmente nel rispetto delle regole, importando e vendendo merci dalle caratteristiche qualitative certificate e rispondenti alle normative nazionali e comunitarie.

La merce, del valore commerciale di circa 100mila euro, è stata sequestrata al termine della perquisizione eseguita dai finanzieri in un negozio di via Vespucci, dove i militari hanno rinvenuto un 'magazzino occulto', il cui accesso era stato abilmente nascosto con una parete a scomparsa. All’interno del magazzino erano depositati decine di cartoni contenenti macchinine, peluches, maschere, pistole, modellini di moto, aerei e camion, fionde, bastoni colorati, dinosauri e torce, le cui componenti plastiche, al mero contatto, presentavano scarse caratteristiche di resistenza.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Magazzino segreto in un negozio: maxi-sequestro di giocattoli pericolosi

PisaToday è in caricamento