Cronaca Centro Storico

Maxi sequestro di giocattoli: non a norma per essere venduti

I Vigili Urbani di Pisa hanno sequestrato 500 giocattoli per bambini che non rispettavano alcune regole: mancavano le indicazioni in lingua italiana e le istruzioni per l'uso. Seimila euro di multa al titolare del negozio

Giocattoli non a norma venivano venduti in un negozio gestito da cinesi a due passi dalla stazione ferroviaria di Pisa. I Vigili Urbani hanno sequestrato ben 500 pezzi, ed alcuni di essi sono stati inviati ai competenti uffici per le analisi tecniche di rito.
Nel corso del sopralluogo è emerso che il titolare dell’attività era già stato oggetto di sequestro di merce, per motivi similari, nel 2006 da personale della Guardia di Finanza 
A carico del titolare dell’esercizio commerciale sono stati redatti ben due verbali di contestazione ciascuno pari ad un importo di 3mila euro.


La merce era stata posta in vendita senza che fossero rispettati gli standard minimi per essere immessa sul mercato: le avvertenze erano espresse con modalità insoddisfacenti per dimensioni del carattere, mancava l'indicazione in lingua italiana e le istruzioni d'uso. (fonte Ansa)

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Maxi sequestro di giocattoli: non a norma per essere venduti

PisaToday è in caricamento