menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

San Miniato, mette in vendita prodotti di dubbia provenienza: sequestrati 1.100 articoli

La merce, fra cui bigiotteria e cosmetici, non rispettava le norme sull'etichettatura. Al commerciante anche una multa di 2.500 euro

Nei giorni scorsi le Fiamme Gialle della Compagnia di San Miniato, in vista delle imminenti festività natalizie, hanno intensificato i controlli per il contrasto della contraffazione e dell'abusivismo commerciale, eseguendo varie verifiche nei punti vendita della città. L'azione si inserisce nel contesto dell'operazione 'Natale Sereno' del Comando Provinciale di Pisa.

Durante un normale controllo presso un negozio gestito da un cittadino cinese i finanzieri hanno riscontrato la presenza tra gli scaffali di collane, orecchini, bracciali, portachiavi, tutti sprovvisti delle informazioni obbligatorie relativi alla corretta etichettatura. Sono così stati sequestrati 1.100 articoli, per un valore commerciale di oltre 2mila euro.

I prodotti sono stati ritenuti non sicuri, in particolar modo la bigiotteria e la cosmesi, che sarebbero finiti a contatto con i consumatori, mettendo potenzialmente a rischio la loro salute. La loro provenienza è risultata infatti incerta, e per questo la merce in vendita non rispettava le norme in materia di sicurezza per quanto disposto dal codice del consumo. Al commerciante, oltre al sequestro, è stata comminata anche una sanzione amministrativa di 2.500 euro.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Benessere

I 5 DPI più efficaci per contrastare il Covid-19

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PisaToday è in caricamento