rotate-mobile
Domenica, 19 Maggio 2024
Cronaca

Ristoranti pisani nel giro della camorra, il sindaco Filippeschi: "Una realtà inquietante"

Il primo cittadino commenta l'esito dell'operazione che ha portato al sequestro di tre ristoranti nel territorio comunale. "Pisa merita un'attenzione forte e specifica". Congratulazioni alle forze dell'ordine anche dal prefetto e dal presidente della Provincia

"E’ un fatto che richiama ad una realtà inquietante. L’azione esemplare della magistratura e delle forze dell’ordine ha dato un duro colpo ad un’estesa rete criminale. E’ il segno che l’investimento di soldi sporchi si può individuare, stroncando il radicarsi del fenomeno, e, con i necessari incroci d’informazioni, anche prevenire. Vanno in questo senso le intese realizzate fra i Comuni, la Prefettura e la Camera di Commercio per fare controlli incrociati". Così il sindaco di Pisa Marco Filippeschi sulla vasta operazione anti-camorra denominata 'Friariello' di questa mattina che ha portato all’arresto di 90 persone e al sequestro di attività in Campania, Lazio e Toscana, tre delle quali anche nel territorio comunale di Pisa, mentre una in quello di San Giuliano Terme.

"Sono state sequestrate attività riconducibili ad un’unica famiglia - ha proseguito il primo cittadino - Pisa, città per tanti motivi attrattiva per attività che sono appetibili per la criminalità organizzata, merita un’attenzione forte e specifica e una lotta senza quartiere contro ogni rischio d’infiltrazione. Ho telefonato al prefetto Tagliente per informarmi dell’esito dell’azione e per chiedergli di ringraziare le forze dell’ordine locali impegnate con successo". 

PREFETTO. "L’operazione antimafia portata a termine oggi - ha dichiarato invece il prefetto di Pisa Francesco Tagliente - rappresenta un importante e ulteriore successo della lotta dello Stato contro la mafia e dimostra come la determinazione, delle Forze dell’ordine e delle Procure, garantisca risultati sempre più incisivi nello sradicamento della criminalità organizzata, anche a Pisa. Consente inoltre - ha aggiunto il prefetto - di confermare, ai cittadini ed agli operatori economici, l'attenzione e l'impegno delle Forze di Polizia e della Magistratura nella lotta alle infiltrazioni criminali mafiose sui nostri territori. Ringrazio il questore Gianfranco Bernabei, il comandante provinciale della Guardia di Finanza Marcello Montella e tutti gli operatori che hanno proceduto nella nostra Provincia con perquisizioni, denunce e sequestri di esercizi commerciali".

PIERONI. “Un grazie alla magistratura e alle forze dell’ordine per il proprio impegno costante ed efficace nel vigilare e contrastare i tentacoli, anche quelli più subdoli, della malavita organizzata che, attraverso il riciclaggio di denaro sporco ha tentato e tenta di sporcare il nostro tessuto economico e imprenditoriale”.
Così il presidente della Provincia di Pisa Andrea Pieroni in merito alla vasta operazione anti-camorra denominata “Friariello” di questa mattina. “Il lavoro degli inquirenti - aggiunge Pieroni - emerge oggi dopo lunghe indagini, ma a noi istituzioni e a tutta la società civile il dovere di testimoniare quotidianamente e alla luce del sole il massimo impegno per fare argine ad ogni tipo di fenomeno criminale”.



 

Potrebbe interessarti: https://www.pisatoday.it/cronaca/operazione-camorra-clan-contini.html
Seguici su Facebook: https://www.facebook.com/pages/PisaToday/163307690398788

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ristoranti pisani nel giro della camorra, il sindaco Filippeschi: "Una realtà inquietante"

PisaToday è in caricamento