Martedì, 22 Giugno 2021
Cronaca Tirrenia

Tirrenia: sotto sequestro una sala scommesse abusiva

Il titolare, in vista degli affari che potevano derivare dal match di giovedì sera tra Italia e Germania, aveva accettato scommesse senza la necessaria autorizzazione: sequestrato denaro e apparecchiature

Sotto analisi i centri scommesse di Pisa e provincia, tenuti sott'occhio dalla Polizia a causa dei grandi interessi economici in ballo. Spesso queste attività non sono in regola, come è successo ieri a Tirrenia, dove è stato posto sotto sequestro un centro scommesso “Stanleybet” che era stato aperto abusivamente nella località balneare pisana.

Il titolare M.G., 48 anni, pisano e residente proprio a Tirrenia, aveva presentato alla Questura richiesta per ottenere l’autorizzazione per avviare un centro trasmissione dati ma, approfittando dell’imminente semifinale degli Europei di calcio tra Italia - Germania, aveva iniziato arbitrariamente l’accettazione di scommesse su eventi sportivi.

Così gli agenti, nel corso del sopralluogo per il rilascio della licenza richiesta, hanno scoperto che il centro trasmissione dati nascondeva una ben diversa attività dedita alla raccolta di scommesse in favore del bookmaker maltese “Stanleybet”, senza i necessari titoli abilitativi.

La Polizia di Stato ha così sequestrato sia le somme di denaro contenute nella cassa che le apparecchiature informatiche presenti nell’agenzia.

 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tirrenia: sotto sequestro una sala scommesse abusiva

PisaToday è in caricamento