Calci, assistenza anziani e persone fragili: nuovi servizi di prossimità

Convenzione stipulata fra il Comune e la Venerabile Arciconfraternita Misericordia per una serie di attività per contrastare solitudine e abbandono

Accompagnare gli anziani ad una visita specialistica, dare un passaggio per ritirare le medicine in farmacia o, più semplicemente, stare vicino alle persone più fragili nello svolgimento delle faccende quotidiane. Sono alcuni dei servizi che la Venerabile Arciconfraternita Misericordia di Calci offrirà alla fascia più debole della comunità grazie ad una convenzione stipulata con il Comune di Calci, che anche per il quinquennio 2020-2024 garantirà ai cittadini che ne abbiano necessità lo svolgimento di attività e servizi di prossimità.

Una misura fortemente voluta dall’ente di Piazza Garibaldi che finanzierà il servizio per sostenere piccole azioni volte a prevenire situazioni di solitudine e abbandono che, in alcuni casi, possono aggravare le condizioni di salute e benessere delle persone. "La Misericordia rappresenta un punto di riferimento per la sua storia e per la forte radicalizzazione sul nostro territorio - interviene l’assessore alle politiche sociali Valentina Ricotta - grazie alla stretta collaborazione, maturata negli anni, abbiamo voluto proporre, in via sperimentale, nuovi servizi di prossimità che ci auguriamo possano essere d'aiuto a tutti coloro che si trovano in particolari situazioni di difficoltà".

I servizi comprenderanno anche attività ricreative per anziani, visite di compagnia nonché la realizzazione di corsi afferenti all’attività dell’associazione e formativi per le persone di tutte le frazioni del territorio. Nello specifico riguarderanno l’accompagnamento a visite mediche, monitoraggio e 'visite di compagnia' delle situazioni di fragilità e solitudine, servizio di spesa a domicilio per persone sole con difficoltà a muoversi, accompagnamento all’ufficio postale, piccole commissioni in centro (farmacia, cimitero) e il mercoledì mattina in occasione del mercato settimanale e accompagnamento al centro anziani per attività ricreative il martedì e giovedì pomeriggio.

"Si apre il nuovo anno con il rinnovo della convenzione tra la Misericordia e il Comune di Calci - aggiunge il Governatore della Confraternita di Calci, Stefano Gambini - un rapporto decennale che sancisce il forte legame tra la Misericordia e il paese. Al via, dunque, una nuova sfida che ci vedrà ancora più vicini alle famiglie. A giorni infatti inizieremo una campagna informativa porta a porta per far sapere ai cittadini giorni e modalità dei servizi offerti".

"Ogni anno destiniamo centinaia di migliaia di euro per aiutare le famiglie calcesane - conclude il sindaco, Massimiliano Ghimenti - dagli aiuti per favorire la frequenza del nido, della mensa e dello scuoabus agli sgravi tributari, dai bonus luce, acqua, gas, al contributo affitti. Eppure, in molti settori, è solo grazie alle collaborazione del tessuto sociale e delle associazioni, che riusciamo a dare risposte concrete. Ringrazio la Misericordia per aver accettato la 'sfida' di pensare nuovi servizi per essere ancora più vicini a chi ha bisogno e, attraverso il Governatore e la Misericordia, ringrazio gli operatori e i volontari di tutte le associazioni che donano un contributo essenziale alla nostra Comunità".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus in Toscana: quasi 1900 nuovi casi e 44 decessi

  • Toscana zona rossa, la denuncia di Confesercenti: "Concorrenza sleale della grande distribuzione"

  • Coronavirus in Toscana: 2.200 casi, 48 decessi

  • Coronavirus in Toscana, calano i nuovi positivi: sono 1972

  • In isolamento Covid da oltre un mese: limbo regolamentare per il 'positivo a lungo termine'

  • Coronavirus in Toscana, oltre 1900 i nuovi contagi: calano i ricoveri

Torna su
PisaToday è in caricamento