Asili a San Giuliano Terme: i servizi attivati per l'anno scolastico 2018/19

Il contributo complessivo assegnato al comune dalla Regione è di circa 96mila euro. Ecco quali sono i servizi e gli interventi attivati

La Regione Toscana anche per l'anno scolastico 2018/2019 ha promosso e sostenuto l'offerta di servizi educativi per la prima infanzia (bambini di 3-36 mesi di età) investendo risorse provenienti dal Fondo Sociale Europeo (POR FSE 2014-2020) su servizi di educazione ed accoglienza per l'infanzia a favore dei nuclei familiari con minori, al fine di assicurare le migliori condizioni educative, la socializzazione dei bambini e favorire la partecipazione dei membri responsabili di cura, ed in particolare delle donne, al mercato del lavoro.

Il Comune di San Giuliano Terme, partecipando al relativo bando regionale, ha dato la possibilità alle famiglie che in sede di domanda di accesso ai servizi educativi comunali per la prima infanzia avevano dichiarato interesse alla frequenza di analoghe strutture private accreditate, di usufruire di un’agevolazione economica per l’abbattimento della relativa quota di frequenza, da finanziare con i fondi di cui sopra. Il contributo regionale complessivo assegnato al comune di San Giuliano Terme per l’anno educativo in corso è di circa 96mila euro

Servizi e interventi finanziati

LATTE E MIELE – CENTRO PER BAMBINI E FAMIGLIE Il Centro, per bambini e famiglie, si trova in via Erbosa n.1 nella frazione di
S. Andrea in Pescaiola ed è attivo da ottobre a giugno. Qui vengono accolti bambini della fascia di età fino a 3 anni insieme ai loro genitori o altra persona adulta. Si tratta di uno spazio adeguatamente attrezzato che consente ai bambini di giocare con altri bambini, alla presenza di educatori professionali, che sollecitano e facilitano anche i genitori a giocare con i propri figli e con quelli di altri in spazi meno angusti e più stimolanti rispetto a quelli domestici. I genitori socializzano con altri genitori e vengono rinforzati nelle loro competenze genitoriali. Oltre al gioco libero, vengono organizzati laboratori (manipolazione del cibo, costruzione di giocattoli, pittura, collage, disegno, travestimenti, giardinaggio, musica, lettura), feste, incontri a tema rivolti agli adulti con la presenza di esperti. Il Centro è aperto nei giorni di lunedì, mercoledì e venerdì dalle 16.30 alle 19.

SERVIZI EDUCATIVI PRIVATI ACCREDITATI Ogni anno le famiglie che, in sede di domanda di accesso ai servizi educativi comunali per la prima infanzia, dichiarano interesse alla frequenza di analoghe strutture private accreditate possono usufruire di un’agevolazione economica per l’abbattimento della relativa quota di frequenza, da finanziare con i fondi regionali. Per l’anno educativo 2018/19 con le risorse regionali assegnate al comune è stato possibile accogliere le richieste di inserimento in strutture educative private di 26 bambini.

LUGLIO AL NIDO I bambini che frequentano i nidi d’infanzia comunali hanno la possibilità di frequentare le attività del servizio educativo anche per il mese di luglio. Si tratta di un servizio che si pone in continuità con l'esperienza dei nidi d'infanzia anche se la programmazione delle attività ha connotati di discontinuità rispetto a quanto proposto durante l'anno educativo, relativi al periodo estivo, puntando quindi alla valorizzazione delle attività all'aria aperta, con l'acqua e con gli elementi naturali. E’ una proposta aggiuntiva, un servizio in più, rivolto ai bambini ed importante per le famiglie nella conciliazione di tempi di cura con quelli di lavoro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Giani annuncia: "Dal 4 dicembre Toscana zona arancione"

  • Coronavirus, il governatore Giani: "Nei prossimi giorni chiederemo di tornare in zona arancione"

  • Toscana zona rossa, la denuncia di Confesercenti: "Concorrenza sleale della grande distribuzione"

  • Commercio in lutto: se ne va Gisberto Moisè, storico pizzaiolo pisano

  • Lutto nel commercio pisano: addio a Roberto Salvini, titolare del bar alle Piagge

  • Coronavirus in Toscana, oltre 1900 i nuovi contagi: calano i ricoveri

Torna su
PisaToday è in caricamento