Cronaca

Riparte il servizio di emergenza di raccolta di sfalci e potature

I dettagli del programma settimanale

Un servizio eccezionale di emergenza per la raccolta di sfalci e potature. E' quello attivato nel Comune di Pisa da Geofor. "Ci auguriamo di poter riattivare il servizio ordinario fin dai primi giorni di maggio - dichiara l’assessore all’Ambiente Filippo Bedini. Il servizio straordinario per il solo mese di aprile non è la soluzione perfetta e potrà forse presetare qualche criticità, ma rappresenta comunque un modo per alleggerire il carico di difficoltà derivanti dal fatto che questo tipo di servizio è interrotto da più di un mese. Servono, oggi più che mai, pazienza e disponibilità da parte degli utenti, che invito alla massima collaborazione".

Ecco il programma di raccolta straordinaria predisposto per questa settimana:

  • Mercoledì 15 aprile ritiro nei quartieri di Porta a Lucca, I Passi, Porta Nuova, Gagno dalle 6.00 alle 17.30. L'utente dovrà esporre gli sfalci e potature la sera precedente ed entro e non oltre le 6 del mattino. Si evidenzia che avverrà un unico passaggio di raccolta in ogni strada della zona
  • Giovedi 16 aprile ritiro dalle 6.00 alle 12.00 nei quartieri  di Cisanello, Pisanova, Piagge, San Michele, Pratale/Don Bosco, San Giusto, San Marco, Porta Fiorentina, La Cella. L'utente dovrà esporre gli sfalci e potature la sera precedente ed entro e non oltre le 6 del mattino
  • Giovedi 16 aprile ritiro dalle 13.00 alle 19.00 nei quartieri di Ospedaletto - Montacchiello, Riglione, Putignano, Oratoio, S. Ermete, Coltano, CEP, Barbaricina, San Rossore, Porta a Mare, La Vettola, San Piero. L'utente dovrà esporre gli sfalci e potature la mattina del 16 ed entro e non oltre le ore 13
  • Sabato 18 aprile ritiro dalle 6.00 alle 12.00 nei quartieri di Marina di Pisa Tirrenia e Calambrone, nonché nel centro storico cittadino. L'utente dovrà esporre gli sfalci e potature la sera precedente ed entro e non oltre le 6.00 del mattino.

"Sul litorale - scrive in una nota il Comune - per le caratteristiche dei mezzi impiegati nella raccolta si raccomanda di esporre i sacchi facilmente raggiungibili dalla viabilità ordinaria evitando vialetti o cortili. Analogamente nel centro storico si raccomanda di esporre i sacchi facilmente raggiungibili dalla viabilità ordinaria; in considerazione della dimensioni dell'asse stradale e dell'ingombro dei mezzi non potrà essere garantito l'accesso in tutte le strade. Si ricorda di esporre non più di sei sacchi o fascine di non oltre i 10 kg di peso".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Riparte il servizio di emergenza di raccolta di sfalci e potature

PisaToday è in caricamento