Cronaca

Sfratti: appello di Unione Inquilini ai sindaci del Comprensorio del Cuoio

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PisaToday

APPELLO AI SINDACI DEL COMPRENSORIO DEL CUOIO

Scriviamo la presente per fare un pubblico appello ai Sindaci del comprensorio del Cuoio in modo che chiedano urgentemente la convocazione del Comitato per l'Ordine e la Sicurezza e in quella sede richiedano la sospensione della esecuzione degli sfratti.

Difatti, la situazione degli sfrattati risulta oramai quasi drammatica, visto che stiamo assistendo ad un aumento impressionante degli sfratti ed in particolare di quelli per morosità, che risultano essere la maggioranza dei casi.

Così, appare a nostro avviso evidente la necessità di una sospensione della esecuzione degli sfratti che risulta ad oggi essere un provvedimento doveroso per affrontare un così grave problema sociale.

Oltretutto, un provvedimento simile è stato già emanato dal Comitato per l'Ordine e la Sicurezza per la provincia di Firenze che ha sospeso l'esecuzione degli sfatti dal primo luglio al trenta settembre (all. 1).

Non solo, segnaliamo il fatto che lo stesso sindaco di Livorno ha recentemente dichiarato che chiederà la sospensione della esecuzione degli sfratti nella propria provincia (all. 2).

Già il presidente della nostra associazione ha richiesto la suddetta iniziativa in una lettera al nuovo Prefetto di Pisa, e noi rinnoviamo la nostra proposta ad i sindaci del comprensorio del Cuoio anche perché un simile provvedimento sarebbe certamente una “boccata d'aria” per i servizi sociali degli stessi comuni.

 

Avv. Luca Scarselli

Sezione Valdarno Inferiore

Unione Inquilini Pisa

4 luglio 2012

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sfratti: appello di Unione Inquilini ai sindaci del Comprensorio del Cuoio

PisaToday è in caricamento