Sfregio sulla porta di casa del consigliere Laurora: "Gesto assurdo"

La scritta con la vernice è stata fatta probabilmente giovedì 4 giugno. Laurora farà denuncia ai Carabinieri

Ignoti hanno fatto degli scarabocchi con una bomboletta spray gialla su una porta di casa interna ad un condominio. E' successo nel quartiere San Michele - Porta a Piagge a Pisa e l'abitazione è quella della residenza pisana del consigliere comunale del gruppo misto Manuel Laurora, luogo dove abita la madre e dove il membro della maggioranza si reca abitualmente, pur avendo domicilio altrove.

Un episodio che certamente genera preoccupazione: "Andrò a fare denuncia ai Carabinieri" afferma Laurora, che spiega: "Me ne sono accorto stamani (5 giugno). Parlando con un vicino di casa, ieri la scritta c'era già. In passato lasciai perdere altri episodi, come graffi alla macchina o un taglio alla gomma avvenuti in strada, ma qua ora si parla di un luogo privato, dove vive un familiare. Non so cosa dire, mi pare un gesto assurdo". 

Laurora tiene a precisare che "non credo si tratti di nulla legato alla mia attività politica o civile, spero che non abbia un significato particolare. Di certo è vero che sembra un atto destinato ad una persona precisa, uno sfregio".

E' di questi giorni la sentenza del Tar sul caso Variante Stadio-moschea, luogo di culto che fu alla base dell'attività del comitato 'Il Popolo Decide'. Laurora fu impegnato nel promuovere un referendum che ebbe una lunga vicenda prima di essere infine respinto dal Comitato dei Garanti del Comune di Pisa. Sulla moschea Laurora ribadisce che "basta vedere il programma di mandato del sindaco. Ci sono ragioni urbanistiche, valutate da tecnici, e non religiose, per le quali si ritiene che la posizione in cui è prevista non sia adatta. Le minoranze parlano di tutela della libertà di culto, ma nessuno la mette in discussione. Ci sono altri luoghi di culto e preghiera a Pisa, come il centro in via delle Belle Donne, che è sicuramente piccolo ma nessuno vuole chiuderlo o farlo andare via. Ora variante e moschea, come detto dal sindaco, sono questioni distinte, se quindi si è praticamente tornati indietro il referendum può di nuovo essere una possibilità". 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Appena appresa la notizia del gesto vandalico nei confronti del consigliere comunale Manuele Laurora, il presidente del Consiglio Comunale, Alessandro Gennai, lo ha contattato telefonicamente e gli ha espresso il forte rammarico per quanto accaduto. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus in Toscana, crescono i contagi: 755 nuovi positivi

  • Una delle pizzerie più buone d'Italia: Gusto al 129 premiata da Gambero Rosso

  • Si diplomano e vengono assunti nell'azienda dei loro sogni

  • Coronavirus, 581 nuovi casi in Toscana: un decesso a Pisa

  • Coronavirus in Toscana: 906 nuovi casi, 133 a Pisa

  • Coronavirus nel pisano: 39 casi a Pisa, 26 a Cascina

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PisaToday è in caricamento