Cascina: ubriaco inseguito in superstrada, sperona l'auto della Polizia

Il giovane 29enne di Castelfranco di Sotto ha rifiutato l'alt della volante ed è fuggito: aveva nel sangue un tasso alcolemico doppio rispetto a quello consentito. Inoltre l'assicurazione era scaduta

Ha superato l'auto della Polizia a tutta velocità sulla superstrada Fi-Pi-Li, poi, quando la volante lo ha raggiunto e si è accostata all'auto intimando al conducente di fermarsi, questo ha accelerato ancora di più mettendo in pericolo anche gli altri veicoli che si trovavano sulla strada. Alla fine è uscito dalla S.G.C. imboccando contromano una rotatoria che conduce sulla statale 67bis dell'Arnaccio. A questo punto ha tamponato prima un'auto in transito, provocando lievi ferite al conducente del mezzo, poi ha speronato due volte la macchina della polizia prima di perdere il controllo della sua vettura ed essere costretto a fermarsi.

Quando però gli agenti si sono avvicinati a piedi, il giovane, un ventinovenne di Castelfranco di Sotto, ha reagito con violenza, ingaggiando una breve colluttazione prima di essere definitivamente ammanettato e denunciato per guida in stato di ebbrezza. Il ragazzo infatti, oltre a viaggiare con la polizza assicurativa scaduta, aveva nel sangue un tasso alcolemico doppio rispetto a quello consentito per legge. Quindi il ritiro della patente è stato inevitabile.

Ora rischia anche una denuncia per omissione di soccorso per non essersi fermato dopo avere procurato l'incidente a un altro veicolo durante la fuga. (fonte Ansa)

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, approvato il decreto scuola: ecco cosa cambia

  • Coronavirus, l'emergenza ferma il Giugno Pisano: saltano Luminara, Gioco del Ponte e Palio

  • In Toscana scatta l'obbligo delle mascherine: chi deve indossarle e in quali occasioni

  • Emergenza Coronavirus: distribuzione di mascherine a domicilio per i cittadini pisani

  • Coronavirus, i balneari pisani attendono con fiducia la bella stagione

  • Coronavirus: 175 nuovi casi in Toscana, il numero dei guariti supera i deceduti

Torna su
PisaToday è in caricamento