Giovedì, 24 Giugno 2021
Cronaca Marina di Pisa / Via Bigattiera Lato Mare

Bigattiera, avanti con lo sgombero: sono arrivate le ruspe

Le associazioni Africa Insieme e Rebeldìa speravano che il provvedimento venisse sospeso da un pronunciamento della Corte Europea, invece sul posto è iniziata la demolizione delle baracche abusive

Niente da fare. Non si è atteso il pronunciamento della Corte Europea per i Diritti dell'Uomo a cui le associazioni avevano fatto ricorso. Al campo della Bigattiera sono arrivate le ruspe ed è iniziata la demolizione delle baracche abusive, come disposto dall'ordinanza firmata dal sindaco Marco Filippeschi venerdì scorso.

Dunque lo sgombero, di cui si parla da tempo, sta diventando una realtà e l'area sarà liberata e bonificata.

Una decisione che trova l'appoggio di Confesercenti Litorale. Afferma infatti il presidente Alessandro Cordoni: "E' un provvedimento che ci aspettavamo, era nel programma di mandato dell'amministrazione. Non entro nel merito sul rispetto delle procedure, ma è comunque necessario ristabilire la legalità nell'area, vista anche l'attenzione che l'Ente Parco ha rispetto alle imprese. Quella zona era invece abbandonata a se stessa, con situazioni igienico-sanitarie da recuperare".

Massimo sdegno invece per l'operazione di sgombero del campo della Bigattiera da parte di SI Toscana a Sinistra. "Proprio nel giorno in cui la richiesta di sospensiva dello sgombero era posta sotto l'esame della Corte Europea dei Diritti dell'Uomo, l' amministrazione comunale unisce l'assenza di un percorso concertato di accoglienza con l'assoluta indifferenza per una interlocuzione politica. Silenzio totale dal Comune rispetto alle interrogazioni urgenti espresse dai consiglieri regionali Fattori e Sarti, così come rispetto all'interrogazione presentata alla Camera dal deputato Fratoianni - si legge in una nota - la vergogna delle 'ruspe democratiche' a Pisa racconta una vicenda di incivile disimpegno della Giunta guidata da Marco Filippeschi sul tema dell'inclusione sociale di famiglie deboli che vivono in contesti di marginalità. Ci uniamo allo sdegno per lo sgombero e confermiamo la nostra lotta per una Toscana inclusiva, in cui i più deboli abbiano diritti e non ruspe".

Intanto anche il prefetto Attilio Visconti interviene su Facebook: "Mentre le operazioni di sgombero della Bigattiera sono ancora in corso, desidero fare pervenire a tutti gli operatori di Polizia e non, il mio più vivo ringraziamento per aver condotto in modo esemplare e altamente sensibile i compiti ad essi affidati. Complimenti per la professionalità e l'alto senso del dovere. Non è mai facile, lo so, ma ci impegneremo tutti fin da subito - prosegue - per alleggerire al massimo ogni tipo di disagio ed assicurare nel rispetto della legalità, ulteriori soluzioni alternative, oltre a quelle già proposte, soprattutto per le donne e per i bambini".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bigattiera, avanti con lo sgombero: sono arrivate le ruspe

PisaToday è in caricamento