Cronaca Cascina

Cascina, ragazza travolta dal treno: vertice in Prefettura per la sicurezza dei binari

Dopo la tragedia avvenuta lo scorso 21 gennaio nella stazione ferroviaria di Cascina, il prefetto di Pisa Francesco Tagliente ha convocato un incontro per cercare di portare avanti iniziative di prevenzione

La vicenda di Aurora Cei, la ragazza di 16 anni travolta dal treno nella stazione di Cascina il 21 gennaio scorso, arriva sul tavolo del prefetto di Pisa per una riflessione comune sui rischi e sulle misure di prevenzione attuabili per tutelare la vita e la sicurezza delle persone lungo i binari.

La tragedia della studentessa dell'Istituto 'Antonio Pesenti' di Cascina, una scuola localizzata nelle vicinanze di una stazione ferroviaria non presidiata, è stata al centro di una approfondita riflessione tra i rappresentanti delle varie realtà interessate.
Peraltro quel tratto di ferrovia è interessato da treni che transitano a una velocità elevata, sui binari che molti ragazzi attraversano, specialmente dopo l'uscita da scuola, per raggiungere la fermata degli autobus.

Del resto il dato statistico nazionale è significativo: nel 2013, per esempio, sono decedute 62 persone per incidenti ferroviari e di queste ben 58 non erano estranee all'esercizio ferroviario, cioè non erano né passeggeri né personale ferroviario.

A Palazzo Medici, sede della Prefettura, questa mattina si sono riuniti, per fare il punto di situazione sulle iniziative assunte nell'ambito delle rispettive competenze, il sindaco di Cascina Alessio Antonelli, il questore Gianfranco Bernabei, il comandante provinciale dei Carabinieri Andrea Brancadoro, il comandante provinciale della Guardia di Finanza Marcello Montella, il vicepreside dell'istituto 'Pesenti' di Cascina Fernando Mellea e gli ingegneri Massimo Del Prete e Milos Smeraldi delle Ferrovie.
Per la trattazione della delicata questione il prefetto ha chiesto anche la presenza del Compartimento Polizia Ferroviaria di Firenze e in particolare dell'Agenzia Nazionale per la Sicurezza delle Ferrovie (ANSF), l'organismo indipendente istituito in Italia nel 2007 per regolamentare la sicurezza della circolazione ferroviaria sulla rete nazionale, per vigilare sull'applicazione delle norme, rilasciare autorizzazioni, certificazioni ed omologazioni alle imprese e ai gestori delle infrastrutture ferroviarie operanti in Italia. Per l'Agenzia Nazionale per la Sicurezza delle Ferrovie è intervenuto l'Ing. Antonio Pagano.

Il sindaco di Cascina Alessio Antonelli ha tenuto a sottolineare la maturità e il senso di responsabilità mostrati dagli studenti della scuola 'Pesenti' i quali, all'indomani della tragedia, lo hanno contattato per proporre iniziative di sensibilizzazione, da realizzare attraverso il linguaggio e i modi della loro generazione, riguardanti i comportamenti da tenere in tali circostanze.

Il prof. Fernando Mellea, collaboratore del preside, sottolinea che il tragico evento ha suscitato un vivo dolore nella comunità scolastica. "È nostra intenzione - ha affermato - continuare nell'opera del dialogo con tutte le componenti della comunità scolastica e del territorio affinché la cultura della legalità e del rispetto delle regole possa essere responsabilmente interiorizzata e praticata quotidianamente".

Tutti i hanno condiviso l'esigenza di muoversi su un duplice versante.
Da un lato, portare avanti iniziative per stimolare negli studenti ad una riflessione produttiva, che li aiuti ad acquisire una maggiore consapevolezza delle conseguenze individuali e collettive che possono derivare dall'improprio utilizzo delle strutture ferroviarie, da atti vandalici e, più in generale, da comportamenti non rispettosi delle norme.
Dall'altro lato, verificare la puntuale attuazione delle misure di prevenzione e protezione pianificate dalle ferrovie per la riduzione di situazioni critiche, che possano mettere in pericolo la vita umana, anche sulla base dei ritorni di esperienza che possano essere sviluppati in altri contesti ferroviari europei.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cascina, ragazza travolta dal treno: vertice in Prefettura per la sicurezza dei binari

PisaToday è in caricamento