Vicopisano, sicurezza idraulica: il sindaco illustra gli interventi fatti nel 2016

Il resoconto di Juri Taglioli ha trattato di manutenzione rii e fossi, rimozione ostacoli al defluire delle acque, risagomatura degli alvei, pulizia e progetti in corso

Manutenzione rii e fossi, rimozione ostacoli al defluire delle acque, risagomatura degli alvei, pulizia e progetti in corso. Il sindaco di Vicopisano Juri Taglioli ha esposto ai cittadini, in Sala Consiliare venerdì 16 dicembre alle 21, gli aggiornamenti sugli interventi realizzati e in programma per la mitigazione dei rischi idraulici e idrogeologici.

Per informare la cittadinanza è stato introdotto anche un nuovo servizio di messaggistica tramite WhatsApp. E' sufficiente salvare in rubrica il 366/8301788 e inviare il messaggio tramite WhatsApp 'attiva iscrizione'. Il sistema consente di ricevere, oltre a informazioni su servizi, iniziative ed eventi, anche le allerte meteo.

"E' attivo poi anche un altro strumento innovativo di prevenzione e informazione in materia di protezione civile - spiega il primo cittadino - l'applicazione 'Informati e sicuri', realizzata in collaborazione con Anci Innovazione, che i cittadini possono scaricare, gratuitamente, sia da Android che dall'App Store, per ricevere allerte meteo, consultare mappe del territorio e conoscere le relative criticità, le aree di attesa per la popolazione ecc. E' possibile anche collegarsi al sito www.procivpas.it, scegliere Vicopisano tra i Comuni e approfondire tutto ciò che è d’interesse".

Durante l’incontro il sindaco e il responsabile dell’ufficio ambiente e protezione civile Enrico Bernardini, hanno illustrato anche gli altri interventi realizzati durante l’ultimo anno: "Ordinanze nominative e sanzioni per spingere i cittadini a rimuovere criticità specifiche, controlli costanti della Polizia Municipale per la pulizia delle fosse, rimozione in collaborazione con Consorzio 4 Basso Valdarno e Consorzio 1 Toscana Nord e Acque di quasi tutte le ostruzioni e di ciò che causava la riduzione della capacità di portata di fossi e rii".

Poi le varie località: "A Caprona garantiremo, in economia diretta, il necessario intervento sul fossato di fondo scarpa della provinciale Arnaccio-Calci che deve essere sempre pulito e libero da ostruzioni, anche derivanti da vegetazione spontanea, per evitare allagamenti. A Uliveto Terme abbiamo un accordo con il Consorzio 4 B.V. per l’attivazione di presidi e posizionamento di idrovore per eliminare l’acqua in eccesso e nell’ambito della realizzazione di un piano di lottizzazione in paese, abbiamo un accordo con l’impresa in base al quale il Comune non percepirà gli oneri di urbanizzazione a fronte del rifacimento della fognatura, fondamentale per garantire un maggiore e migliore deflusso delle acque. Intervento di regimazione anche a Lugnano, dove sono state realizzare griglie di raccolta, vicino alla Chiesa di San Giorgio. In via Nenni sono state fatte alcune video ispezioni da parte di Acque, su nostra richiesta e sono state individuate criticità che a breve saranno rimosse. A Cucigliana, nel Rio di Valle dove confluiscono i rii che vengono giù dal monte, sono state sostituite dalla Provincia le ventole, per evitare che le acque, causa piena dell’Arno, rientrino nelle fognature".

"Altra zona nevralgica - prosegue l'amministrazione - a San Giovanni alla Vena, dove viene posizionato un impianto idrovoro in caso di piena dell’Arno e chiusura delle Cateratte e dove il Consorzio ha effettuato lo scavo e la risagomatura dell’alveo del rio Brandano. Sono anche in corso, da parte del Consorzio 4 B.V, studi per realizzare casse di espansione sia a monte che a valle ed è stato ammesso a finanziamento dalla Regione il progetto per la realizzazione di uno sfioratore al posto dell’idrovora in località Pereto, nei pressi della botte del fosso Pereto, per scolmare il ramo relitto del Serezza. Per prevenire gli allagamenti inoltre è stato realizzato in via Roma uno scavo dell’affluente in destra idraulica che attraversa questa strada. E’ stata anche effettuata una video ispezione in via Magellano, su richiesta di alcuni cittadini, ma non è stata riscontata alcuna criticità".

Altri interventi di sicurezza nel capoluogo Vicopisano. "Stiamo realizzando alcune griglie in via Moricotti - conclude il sindaco - e faremo lo stesso intervento nel 2017 in via del Tinto per far defluire correttamente le acque nei rii esistenti ed evitare allagamenti. E’ stata effettuata dal Consorzio 1 Toscana Nord la risagomatura del primo tratto del fosso ai margini di via Butese e sono previsti lo scavo e la risagomatura del Rio Grande nel 2017 e il consolidamento delle sponde e la risagomatura dell’alveo del Rio Grifone. Sono inoltre iniziati i lavori di sfalcio e di cestonatura degli affluenti della Barsiliana e sono stati presentati alla Regione i progetti per il consolidamento della volta e l’eliminazione delle infiltrazioni di acqua del Serezza alla Botte del Campomaggio".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente stradale davanti allo stadio a Pontedera: muore 30enne

  • Covid a scuola: classi in quarantena nel pisano

  • Covid in classe: cinque nuovi casi nelle scuole di Pisa

  • Barman deceduto a Pontedera: annullata la Festa del Commercio

  • Coronavirus in Toscana, 90 casi in più: a Pisa 24 nuovi positivi

  • Coronavirus in Toscana: 156 casi in più, 32 a Pisa

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PisaToday è in caricamento