Venerdì, 24 Settembre 2021
Cronaca Centro Storico / Piazza della Stazione

Sicurezza alla Stazione: "La situazione è quasi come prima, inutile l'ordinanza anti-bivacco"

A dirlo è il titolare dell'Hotel La Pace Andrea Romanelli, che vive e lavora nella galleria Gramsci. Il bivacco in zona sembra aver subito un contenimento ridotto, con le persone che continuano a bere davanti i cartelli dell'ordinanza

Siamo ancora molto lontani da risultati d'impatto. Qualcosa si sta muovendo, ma agli occhi di chi vive e lavora nel quartiere come Andrea Romanelli, titolare dell'Hotel La Pace della galleria Gramsci, l'attenzione per la sicurezza sembra in fase calante: "Un miglioramento c'è stato, la presenza di agenti ufficiosamente c'è, ho infatti avuto meno problemi davanti il mio locale. Il fatto è che basta fare qualche metro e vedi tutto come prima, con i cartelli dell'ordinanza sparsi dappertutto e la gente che ci beve birra e bivacca davanti".

Minore anche la presenza di vigili e polizia, ma a colpire l'esercente è l'inutilità dell'ordinanza anti-bivacco: "Prima c'erano più agenti, ora girano in 2 o 3. Ma la questione in realtà è che l'efficacia del provvedimento è nulla, basta fare pochi metri e si vede la situazione che si vorrebbe evitare. Parlando con i vigili dicono che ci sono state anche varie denunce, ma poi la procedura fra identificazione e sanzione è lunga e infruttuosa, perché tanto chi viene preso non paga. Ma allora a che serve? Perché a chi viene visto in flagranza non viene almeno tolta la birra? Gli agenti spesso non fanno niente, evidentemente è una direttiva".

Una minima efficacia il provvedimento dell'Amministrazione l'ha avuta: "Da novembre a dicembre – racconta Romanelli – un calo di brutte presenze c'è stato, per quanto mi aspettavo di più. Mi chiedo cosa sia previsto dopo il 5 febbraio, data in cui dovrebbe scadere l'ordinanza. Le associazioni di categoria parlavano di una estensione di durata e dell'area di competenza. Vedremo. Intanto i residenti non sono molto soddisfatti. Ripeto, per me la situazione è sensibilmente migliore, ma basta spostarsi di poco e la gente bivacca davanti i cartelli dell'ordinanza".

L'Amministrazione ha annunciato nei mesi scorsi alcune idee e provvedimenti per la lotta al degrado, come il piantone stabile in mezzo al viale, il sistema integrato di telecamere e la possibilità di favorire la riqualificazione con lo Sblocca Italia, premiando progetti di intervento strutturale con sgravi fiscali. Per Romanelli il 'punto sicurezza' può essere positivo, ma "dipende da come lavorano gli agenti, alla fine un punto fisico c'è già con il camper. Servono misure operative più che altro. Mentre per le telecamere dico che è ridicolo: le abbiamo anche noi e gli scippi e spaccio vengono fatti comunque davanti le stesse, quindi cosa darebbe di più?".

Più interessante la possibile partecipazione del Comune ai lavori di recupero con riduzione delle tasse: "Proprio ieri abbiamo preparato con gli altri condomini della galleria un capitolato degli interventi per la sistemazione e l'abbellimento della zona, lavori che faremo. Andremo a bussare in Comune per capire se l'impegno è concreto, se ci venisse incontro sarebbe un bel segnale". Sul lato sicurezza invece "vorremmo provare a chiedere un incontro al Prefetto, per capire se si può fare qualcosa di più incisivo".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sicurezza alla Stazione: "La situazione è quasi come prima, inutile l'ordinanza anti-bivacco"

PisaToday è in caricamento