Lunedì, 20 Settembre 2021
Cronaca Bientina

Silvia, riconosciuta sul treno: è voluta restare qualche giorno da sola

La 27enne era scomparsa giovedì scorso dopo un litigio con il convivente che ora su Fb manifesta tutta la sua gioia per il ritrovamento della fidanzata. La giovane ha vagato per tre giorni per le vie di Firenze, dormendo per strada

Ha abbandonato la sua auto e ha vagato per tre giorni e tre notti per le vie di Firenze, dormendo per strada e usando i pochi soldi in contanti che aveva. Silvia ha voluto staccare la spina per un po', dopo il litigio con il fidanzato. E’ stata ritrovata nella notte su un treno che da Pisa era in arrivo a Firenze, alla stazione di Santa Maria Novella. E’ stato un Carabiniere a riconoscerla. Addosso aveva ancora la divisa della Pubblica Assistenza di Cascina, della quale è dipendente, con la quale si era allontanata nel giorno della scomparsa. La donna nella notte è stata anche visitata all’ospedale di Pisa, ma i medici non hanno ritenuto necessario il ricovero.


I sospetti degli inquirenti si erano subito concentrati sul convivente della giovane, il 31enne Jacopo Gentile, che aveva affermato che Silvia si era allontanata volontariamente dopo un furioso litigio. La relazione tra i due era stata descritta come burrascosa, dunque qualche dubbio sul fidanzato i Carabinieri lo avevano avuto. Ma il ragazzo aveva detto la verità e sulla sua pagina Facebook ha manifestato tutta la sua gioia per il ritrovamento di Silvia e per aver dimostrato di essere estraneo alla sua scomparsa: "Silvia è viva, è tornato tutto come avevo dichiarato io a Carabinieri, che era andata via spontaneamente in macchina sua, sono felicissimo è finito un incubo per me visto che non ci incastravo nulla con la sua scomparsa".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Silvia, riconosciuta sul treno: è voluta restare qualche giorno da sola

PisaToday è in caricamento