Cronaca

Società della Salute: al via sul territorio la rete di accesso e presa in carico di cittadini stranieri

Il progetto si chiama 'Sistema' e punta ad offrire in modo più semplice i servizi necessari all'utenza di tutta la Zona Pisana

Si allarga a tutta la Zona Pisana la rete dei punti di accesso del territorio e per la presa in carico dei cittadini stranieri della Società della Salute, con l’obbiettivo di favorire il più possibile un'assistenza integrata da parte dei servizi sociali. Il progetto si chiama 'Sistema' ed è promosso da un’Associazione temporanea di scopo (Ats) costituita dalla SdS Pisana come soggetto capofila e dalle cooperative Aforisma e Arnera e le associazioni Batik e Donne in Movimento.

Sei i nodi della rete che, in questa prima fase, saranno attivi su appuntamento telefonico:

- Pisa (lunedì dalle 8 alle 12 e venerdì dalle 8.30 alle 12.30; tel. 327.79555833)
- Calci (giovedì dalle 16 alle 18; tel. 327.7955113)
- Cascina (giovedì dalle 8 alle 10; tel. 327.8247140)
- San Giuliano Terme (martedì dalle 14 alle 16; tel. 327.79555833)
- Vecchiano (martedì dalle 16 alle 18; tel. 327.7977833)
- Vicopisano (sabato, dalle 10 alle 12; tel.327.7955113)

Gli sportelli sono accessibili a tutti gli stranieri della Zona Pisana, senza riguardo per il comune di residenza o di domicilio: quindi, ad esempio, un cittadino che risiede o abita a San Giuliano Terme ma, per motivi logistici o di orario, preferisce rivolgersi allo sportello di Pisa, può farlo senza problemi e lo stesso vale per tutti gli altri punti accesso.

Quelli del progetto 'Sistema' sono sportelli 'One stop shop', in cui il cittadino straniero potrà ottenere servizi e sbrigare pratiche fra loro differenti senza necessità di spostarsi da un ufficio all’altro. Concretamente offrono assistenza qualificata per quanto riguarda:

- la compilazione dei moduli relativi alle richieste di rilascio e rinnovo dei titoli di soggiorno;
- il controllo elettronico delle convocazioni per i rilievi dattiloscopici e il ritiro dei documenti di soggiorno;
- informazione e consulenza sui corsi di lingua italiana;
- consulenza e compilazione in via telematica delle domande di ricongiungimento familiare, cittadinanza italiana, nulla al lavoro con decreto flussi e ammissione al test di conoscenza della lingua italiana ai fini del rilascio dei permessi di soggiorno;
- invio al servizio sociale delle richieste di accoglienza ordinaria nella struttura per donne immigrate della Zona Pisana e di quelli di rifugiati e titolari di protezione internazionale pe l’inserimento nei progetti Sprar.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Società della Salute: al via sul territorio la rete di accesso e presa in carico di cittadini stranieri

PisaToday è in caricamento