Cronaca Porta a Mare / Via di Viaccia

Sgomberato campo abusivo, brusca reazione degli occupanti

Negli scorsi mesi l'insediamento abusivo in via di Viaccia, nel quartiere di Porta a Mare fra i ruderi dell'ex fornace Donati, era già stato al centro di numerose polemiche

Il campo abusivo di via di Viaccia era da tempo al centro di molte preoccupazioni: molti cittadini avevano denunciato l’aumento di furti nel quartiere e la situazione di massimo degrado nella zona occupata. Si erano susseguiti due sgomberi a distanza di poche settimane uno dall’altro, rimuovendo tonnellate di macerie di baracche in legno e lamiera costruite a ridosso del muro diroccato dell’ex fornace.  In uno degli sgomberi erano state censite 15 persone pregiudicate che vivevano di espedienti.

Alcuni giorni fa, durante un servizio di controllo, due pattuglie della Polizia Municipale hanno scoperto che all’interno dell’area c'erano ancora 25 baracche e tende da campeggio, all'interno vivevano circa 50 persone di nazionalità rumena. Alcuni di loro erano appena giunti da Roma in treno con tutta la famiglia, avevano ancora il biglietto ferroviario che hanno fatto vedere agli agenti.

Durante i controlli un uomo ha reagito bruscamente:  uscito all’improvviso da una tenda ha colpito con un pugno alla nuca uno degli agenti e ne ha spinto un altro, dandosi subito alla fuga lungo la strada. È stato inseguito e poi fermato, ma nel frattempo altri due complici tentavano di colpire, con una trave, il poliziotto che lo bloccava. Sono dovuti intervenire altri agenti per calmare la situazione: i tre malviventi sono riusciti a fuggire a piedi e sono ancora in corso le loro ricerche. Sul posto sono arrivati anche altre pattuglie e il campo abusivo è stato smantellato, facendo allontanare gli occupanti.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sgomberato campo abusivo, brusca reazione degli occupanti

PisaToday è in caricamento