Energia: Pisa si candida ad accogliere le smart grids

La proposta è arrivata dal sindaco Marco Filippeschi durante la festa per i 10 anni dall'installazione del primo contatore elettronico Enel al mondo. Pisa ha accolto anche il progetto di mobilità elettrica

Pisa come terreno di sperimentazione per le smart grids, ovvero le reti intelligenti in grado di fornire indicazioni sui consumi. E' questa la proposta avanzata questa mattina ad Enel dal Sindaco di Pisa Marco Filippeschi durante la celebrazione dei dieci anni dall'installazione del primo contatore elettronico al mondo (oggi ce ne sono quasi 33 milioni) in un condominio di Via Hermada. "Qui esiste un importante centro di ricerca dell'azienda - ha spiegato il primo cittadino - e quindi propongo a Enel di fare di Pisa una delle capitali europee per questo tipo di sperimentazioni che hanno un grande avvenire nel settore energetico e sulle quali sono già in corso importanti studi di ricerca. Penso a un momento di riflessione teorico come un convegno, ma anche all'individuazione di aree limitate come i quartieri, o altre porzioni di città, dove sperimentare le smart grids, sviluppando tecnologie in grado di dirci qual è il fabbisogno energetico reale e quanta energia di quella che finisce nella distribuzione elettrica è prodotta da fonti rinnovabili".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Quindi Pisa dopo essere stata all'avanguardia nel campo delle lettura dei consumi energetici e della mobilità elettrica, conferma la sua voglia di guardare avanti e di essere aperta al futuro e all'innovazione.
"Con Pisa il rapporto è stretto da sempre e improntato all'avanguardia - ha spiegato il responsabile locale di Enel, Iliano Tempesti - visto che è stata anche la prima città italiana a sperimentare il nostro progetto di mobilità elettrica e attualmente sono 27 i veicoli elettrici in circolazione che possono rifornirsi nelle 70 centraline installate sul territorio". (fonte Ansa)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lutto nella sanità pisana e mondiale: è morto il professor Franco Mosca

  • Coronavirus: ricercatori Aoup svelano una possibile correlazione con l'infiammazione della tiroide

  • Coronavirus: stop alla distribuzione gratuita delle mascherine nelle farmacie

  • Pratale-Don Bosco: muore in casa a 37 anni

  • Coronavirus in Toscana: 10 nuovi casi e 5 decessi

  • Il Giugno Pisano si farà: "Eventi simbolici per dare continuità alla tradizione"

Torna su
PisaToday è in caricamento