Domenica, 13 Giugno 2021
Cronaca

Soccorso: una task force pisana per liberare le persone dalle macerie

Il team è composto da 38 addetti tra vigili del fuoco e personale sanitario: opererà a livello nazionale e internazionale nel caso di crolli di edifici. Soddisfazione da parte del prefetto Antonio De Bonis

Vigili del fuoco in azione tra le macerie

Da oggi gli interventi in caso di crolli di edifici con persone sotto le macerie avrà qualcosa di Pisa. E' stato infatti siglato un protocollo d'intesa, unico a livello nazionale, per la costituzione di una task force di 38 addetti tra vigili del fuoco e personale sanitario per intervenire, a livello nazionale e internazionale, in caso di situazioni emergenziali di questo tipo.

Della task force fanno parte 34 pompieri, un medico e tre infermieri: il personale sanitario coinvolto ha il riconoscimento giuridico di un vigile del fuoco volontario. Alla firma erano presenti Francesco Tronca, capo dipartimento dei vigili del fuoco, Giuseppe Evangelista, presidente dell'associazione Gruppo chirurgia d'urgenza per interventi di protezione civile, Massimo Augello, rettore dell'Università di Pisa, Carlo Rinaldo Tomassini, dg dell'Azienda ospedaliera universitaria pisana, ed il prefetto di Pisa Antonio De Bonis. Il protocollo d'intesa ha posto particolare attenzione alla formazione continua dei membri della squadra. "Sono contento - ha detto il prefetto De Bonis - che la città tenga a battesimo questo innovativo e coordinato team di intervento che sarà fiore all'occhiello del Paese di interventi complessi sia a livello nazionale che internazionale".


L'accordo è nato grazie alla collaborazione e alla vasta esperienza maturata dai soggetti operativi firmatari del protocollo e prevede lo svolgimento di attività di soccorso coordinate.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Soccorso: una task force pisana per liberare le persone dalle macerie

PisaToday è in caricamento