Società della Salute: approvato il bilancio preventivo da oltre 21 milioni

Fissati i capitoli di spesa previsti per il 2020: oltre 8 milioni di euro per gli anziani, 5,7 per la disabilità

Sono destinati alle politiche sociali e socio-sanitarie della Zona Pisana 21,6 milioni di euro. E' stato dato il 18 febbraio scorso il via libera all'unanimità da parte dell'assemblea dei soci della Società della Salute al bilancio preventivo 2020.

Oltre un terzo delle risorse (38,6% corrispondenti a 8milioni e 23mila euro) sono assorbite dagli interventi in favore delle persone anziane: 5,7 milioni per l'assistenza residenziale e semiresidenziale e 2,3 milioni per quella domiciliare. Un quinto (22%, pari a 4,9 milioni di euro) è coperto dal capitolo di spesa dedicato alla disabilità, distinto, pure in questo caso, fra sostegno residenziale e semiresidenziale (3,7 milioni) e domiciliare (975mila euro) oltre a 95mila euro di contributi per l'abbattimento delle barriere architettoniche.

Le aree materno-infantile e infanzia e adolescenza, sommate, invece, assorbono il 13,4% del bilancio di previsione 2020: 2,6 milioni per la prima e 488mila euro per la seconda. Per l'inclusione sociale, che comprende anche gli interventi per l'integrazione dei cittadini stranieri infine, l'investimento ipotizzato è di 2,1 milioni di euro, corrispondenti al 10% del totale. Completano il quadro il trasporto sociale (1,1 milioni, pari al 5,4%), le dipendenze (31mila euro) e i cosiddetti 'progetti e attività trasversali', quali solo per fare qualche esempio il Centro San Zeno, gli interventi del Piano Educativo Zonale e il cofinanziamento degli interventi al presidio di Vicopisano, pari a circa 420mila euro. Per le attività generali e il personale, invece, la spesa totale è di 1,8 milioni di euro (8,5%).

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Abbiamo confermato un impegno importante per quanto riguarda gli interventi in favore di anziani e disabili e, quanto meno come Comune di Pisa abbiamo deciso di destinare circa 400mila euro al finanziamento di bonus per le famiglie con anziani autosufficienti e Isee fino a 25mila euro - spiega la presidente della SdS Gianna Gambaccini, che è anche assessore alla politiche sociali del Comune di Pisa - ad anziani non autosufficienti con isee fino 25mila euro. E' un segno che abbiamo voluto dare a fronte del mancato incremento del fondo per la residenzialità e dell'aumento di appena 200mila di quello per la non autosufficienza, non adeguato rispetto alle necessità. Da parte della Regione c'è bisogno di uno sforzo significativo in più".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Schianto nella notte a San Piero a Grado: muore 26enne

  • Elezioni regionali Toscana 2020, prima proiezione: Giani in vantaggio

  • Ripartenza scuola e Coronavirus: mezza classe del liceo in quarantena a Pontedera

  • Coronavirus a scuola, tre studenti positivi: quarantena per compagni di classe e insegnanti

  • Cadavere di un anziano trovato in un fosso in zona La Fontina

  • Coronavirus in Toscana, 143 nuovi casi: 38 positivi in più a Pisa

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PisaToday è in caricamento