rotate-mobile
Martedì, 17 Maggio 2022
Cronaca Pontedera

Solidarietà: anche Pontedera si stringe attorno alla popolazione ucraina

I cittadini hanno risposto in massa all'appello lanciato dalla comunità ucraina residente sul territorio

I cittadini pontederesi hanno subito risposto in massa all'appello lanciato dalla comunità ucraina locale e veicolato dall'amministrazione comunale, in sinergia con le realtà associative del territorio, per un aiuto immediato alla popolazione martoriata dalla guerra. Nei quattro punti di raccolta allestiti a Pontedera (la polisportiva Bellaria, il circolo Arci a Santa Lucia, il circolo ricreativo a La Borra, il circolo Acli a La Rotta) in poche ore sono arrivate centinaia di donazioni da parte dei cittadini.

Una corsa alla solidarietà, che coinvolge anche tantissimi volontari, che si occupano di ricevere e ordinare le cose, con un 'Grande Cuore di Pontedera' che riunisce tutta la comunità. In questa prima fase le donazioni sono state soprattutto di vestiti e coperte. L'invito, per le prossime ore, è quello di contribuire alla raccolta di medicinali (in questo caso sono coinvolte direttamente anche le farmacie cittadine) e di generi alimentari, ovviamente a lunga conservazione (ed è possibile donare anche in alcuni punti vendita del territorio). Il Comune (https://www.comune.pontedera.pi.it/aiuti-al-popolo-ucraino-pontedera-si-mobilita/) ha diffuso una lista delle cose che servono. "La popolazione ucraina - ha sottolineato il sindaco di Pontedera Matteo Franconi - sta soffrendo le conseguenze tremende e inumane di una aggressione armata assurda, ingiustificata e inaccettabile". E proprio Pontedera, oggi giovedì 3 marzo alle 17.30, ospiterà una manifestazione, promossa dal tessuto associativo, (Valdera in piazza per la Pace), per urlare tutti insieme "No alla guerra".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Solidarietà: anche Pontedera si stringe attorno alla popolazione ucraina

PisaToday è in caricamento