Giovedì, 23 Settembre 2021
Cronaca

Possibile soppressione Frecciabianca, dal PD: "Trenitalia ha passato il segno"

Il gruppo del PD in Consiglio Regionale interviene sulla questione con una mozione sulla presunta soppressione dei Frecciabianca nella linea Tirrenica. Anche dopo la smentita di Trenitalia rimane il rischio dei tagli a causa della situazione economica

Anche se Trenitalia smentisce i tagli immininenti sulle tratte Frecciabianca nella linea tirrenica, il gruppo del PD in consiglio Regionale interviene sulla questione con una mozione, anche perché nonostante la smentita della Società italiana rimane il rischio che i treni vengano comunque soppressi a causa della difficile situazione economica in cui versano.

"Il rischio è che un intero territorio resti isolato dal trasporto veloce su ferro e questo non possiamo permettercelo - fanno sapere dal partito -  Di fronte a una questione di grande importanza chiediamo alla giunta regionale di attivarsi presso Trenitalia affinché siano scongiurati le deviazioni dei sei Frecciabianca che passano da Grosseto e dalla direttrice Tirrenica Nord".

"È necessario utilizzare ogni mezzo a disposizione con l'obiettivo che ad essere penalizzati non siano ancora una volta i servizi rivolti ai cittadini - continuani dal PD - Chiediamo alla giunta di adoperarsi presso Trenitalia allo scopo di evitare lo spostamento dei sei treni veloci e, allo stesso tempo, trovare soluzioni alternative in grado di garantire, con continuità di servizio, soprattutto nella fascia oraria dei pendolari, collegamenti rapidi da Grosseto verso Livorno e Pisa centrale".

"Questa volta Trenitalia ha passato il segno - dichiara Marco Ruggeri, capogruppo Pd in consiglio regionale - Non si possono fare progetti di nascosto che colpiscono pesantemente i pendolari di questi territori. Auspico che in questa battaglia si apra un fronte comune che vada oltre gli schieramenti politici. Questa battaglia la faremo fino in fondo a fianco della giunta regionale che fin da subito si è attivata per scongiurare questa eventualità". "In un momento in cui i tempi dovrebbero ridursi - spiega Lucia Matergi consigliere regionale Pd - perché chi si sposta in treno, per esigenze di studio o di lavoro, ha bisogno di far diminuire i tempi degli spostamenti, qui si va nella direzione opposta".
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Possibile soppressione Frecciabianca, dal PD: "Trenitalia ha passato il segno"

PisaToday è in caricamento