Cronaca Centro Storico / Piazza San Matteo in Soarta

Biblioteca Universitaria: al San Matteo porte aperte per la nuova sede distaccata

Ottantamila volumi e due sale di lettura una delle quali sarà, dal prossimo anno, l'unico punto di riferimento per chiunque volesse consultare il patrimonio librario conservato nel Palazzo della Sapienza. Mercoledì sopralluogo della Commissione Cultura del comune

Ottantamila volumi complessivi dislocati in tre diversi depositi: uno al piano terra e due al primo piano. In più due ampie e luminose sale di lettura, una delle quali funzionerà, a partire dal 1 gennaio 2015, come 'front office', unico per chiunque volesse consultare il patrimonio librario conservato nel Palazzo della Sapienza, sede storica della Biblioteca Universitaria di Pisa, attualmente inagibile.

Si è presentata cosi ieri, durante il sopralluogo dei membri della Commissione Cultura del Consiglio Comunale, la nuova sede distaccata della Biblioteca Universitaria che si trova accanto al Museo Nazionale di San Matteo.

“I volumi che abbiamo trasferito in questi locali - ha spiegato ai membri della Commissione Angela Marseglia, direttrice della Biblioteca Universitaria di Pisa - rappresentano una considerevole parte dei periodici ottocenteschi, novecenteschi e contemporanei, sia italiani che internazionali, posseduti dalla Biblioteca. In più ci sono alcune miscellanee e una parte delle pubblicazioni ufficiali che riguarda sia gli Atti parlamentari del Senato, dal 1948 ad oggi, sia gli atti emanati da vari Ministeri”.

La nuova sede, che ha aperto ufficialmente i battenti il 1 dicembre scorso, dopo un articolato e complesso intervento di restauro finanziato dal MiBACT e coordinato dalla Soprintendenza di Pisa e dalla Biblioteca stessa, non è però ancora completata.

“Il progetto prevede la realizzazione di un secondo lotto di lavori nei quali verranno riqualificati anche il secondo e il terzo piano dell'edificio - ha continuato la Marseglia -una volta terminati anche questi interventi verranno infatti spostati qui anche i nostri uffici amministrativi”.
Sempre nel secondo lotto dei lavori è prevista anche l'installazione di un nuovo ascensore. “Solo allora la biblioteca sarà accessibile anche ai disabili - ha proseguito la direttrice - per loro è stata comunque appositamente allestita una postazione provvisoria agli uffici di Via S. Maria 5”.

Per il mese di dicembre rimarranno infine ancora attivi i servizi già erogati fin dal giugno 2013 nei locali ex-Nettuno, che contemporaneamente saranno disponibili anche nella nuova sede distaccata. Dal mese di gennaio 2015, invece, i servizi saranno fruibili solo presso i locali di San Matteo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Biblioteca Universitaria: al San Matteo porte aperte per la nuova sede distaccata

PisaToday è in caricamento