Cronaca Centro Storico / Vicolo del Ruschi

Limonaia, via libera per il sopralluogo della Provincia all'interno dell'edificio

L'Autorità Giudiziaria, che ha la competenza sulla struttura, ha concesso l'autorizzazione all'ente guidato da Massimiliano Angori

Prosegue l’impegno della Provincia di Pisa per seguire l’evoluzione della vicenda della Limonaia, sgomberata lo scorso gennaio. Dopo l’attivazione di un tavolo di confronto con le associazioni che qui portavano avanti svariate attività in ambito sociale, si continua a monitorare la situazione proprio attraverso il tavolo istituito a stretto giro a fine gennaio dal presidente Massimiliano Angori; ma non solo.

"Nei giorni scorsi, ovviamente con l’ok dell’Autorità giudiziaria, abbiamo effettuato un sopralluogo con alcuni tecnici esperti per capire quali siano le condizioni dell’immobile all’interno, e anche nella parte esterna, quella del giardino" spiega Angori. "Gli interventi da effettuare sono molteplici, e c’è sicuramente da tenere conto che dal 2017, e quindi ancora oggi, il palazzo è di stretta e assoluta competenza della sola Autorità Giudiziaria, per cui anche accedere alla struttura richiede dei passaggi formali per ricevere le adeguate autorizzazioni. Tuttavia, si è trattata di un’operazione utile per fare un punto concreto della situazione, ed iniziare a pensare anche a quali possano essere eventuali forme di finanziamento per eseguire la necessaria ristrutturazione di cui abbisogna l’edificio, una volta che questo torni nelle piene competenze del nostro Ente".

Il presidente della provincia prosegue: "Si tratta infatti di un immobile di indiscusso prestigio, in una collocazione strategica, poiché nel cuore della città di Pisa e ubicato vicino a poli universitari e relativamente vicino anche ad una istituzione prestigiosa quale la Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa. L’intenzione della Provincia di Pisa, infatti, confermata anche dall’istituzione di un tavolo di confronto con le associazioni, è sempre la stessa: vogliamo salvaguardare e recuperare, nelle giuste forme e negli spazi appropriati, tutte quelle attività che possono apportare reali ed efficaci benefici alla collettività". E conclude: "Il tavolo di confronto proseguirà nelle prossime settimane con un nuovo incontro; intendiamo dare seguito al rapporto di dialogo collaborativo e proficuo, finalizzato a non interrompere tutte quelle azioni positive portate avanti in termini sociali".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Limonaia, via libera per il sopralluogo della Provincia all'interno dell'edificio

PisaToday è in caricamento