rotate-mobile
Lunedì, 15 Aprile 2024
Cronaca San Miniato

Edilizia scolastica: il presidente Angori visita il 'Marconi' e il 'Cattaneo' di San Miniato

Provincia al lavoro per il reperimento degli spazi in vista del prossimo anno scolastico

Si è svolto nella mattinata di martedì 7 marzo un sopralluogo a cura della provincia di Pisa, volto a monitorare la situazione dell'edilizia scolastica a San Miniato: presenti all'incontro con gli Istituti scolastici cittadini il presidente della provincia Massimiliano Angori e il sindaco di San Miniato Simone Giglioli, insieme ai tecnici della struttura provinciale e ai dirigenti scolastici dei singoli plessi del Liceo 'Marconi' e dell'istituto 'Cattaneo'.

"Per quanto concerne il Liceo 'Marconi', allo stato attuale l’Istituto utilizza l’edificio in località La Scala, che la provincia ha acquisito dal mese di novembre 2016, prima in comodato d’uso gratuito e poi in locazione dal mese di ottobre 2018, a seguito delle carenze strutturali emerse sul fabbricato in località San Donato, utilizzato dallo stesso Istituto a partire dal 2008 (prima in locazione, e poi acquistato dalla Provincia nel 2009, ndr), essendo risultato inagibile l’edifico della sede originaria di via Catena".

"In merito all’edifico di San Donato, si attende l’esito della causa relativa alla citazione per danni presentata dalla provincia presso il tribunale di Pisa verso i professionisti coinvolti nella progettazione e costruzione del fabbricato. E’ stata, invece, accolta parzialmente dal tribunale di Arezzo la domanda della provincia di ammissione al passivo del fallimento della società venditrice, in liquidazione, per la restituzione del prezzo di acquisto e per risarcimento danni patrimoniali subiti". 

"L’istituto registra circa 715 iscritti distribuiti su 32 classi. Per il prossimo anno scolastico si prevede una classe in più (in attesa di conferma da parte del Provveditorato). L’istituto non è dotato di palestra propria, pertanto utilizza un impianto sportivo di proprietà privata con la quale la provincia ha attivato uno specifico contratto oneroso. La provincia di Pisa garantisce, mediante appalto, anche il servizio di trasporto dedicato per raggiungere tale impianto" aggiunge Angori. 

"Per quanto concerne le previsioni a lungo termine per il Liceo 'Marconi', a fronte delle richieste dell’Istituto di disporre di maggiori spazi, nel corso del 2022 si sono svolti due incontri tecnico-politici tra provincia/Comune/dirigenza  scolastica per verificare la possibilità di estendere la locazione ad una porzione dell’immobile adiacente alla sede attuale, appartenente alla stessa proprietà. Nell’incontro di dicembre era presente anche la proprietà, alla quale è stato rappresentato l’interesse a valutare una proposta tecnico-economica per la locazione di un’ala del piano terra di detto edificio con la formula 'chiavi in mano'; ad oggi non è pervenuta nessuna proposta".

"Per quanto riguarda, inoltre, la costruzione di un nuovo edificio, dopo che nel 2018 fu scartata l’ipotesi di realizzare il nuovo edificio nel sito indicato dal Comune in località Fontevivo (causa la dimostrata non idoneità dell’area dal punto di vista geologico-idraulico e del rischio archeologico), lo stesso Comune ha proposto come nuovo sito quello in località Ponte a Egola rispetto al quale, tuttavia, trovandosi in zona a pericolosità idraulica non compatibile con l’edificazione, ad oggi non è stato possibile attivare nessun percorso progettuale; in proposito, si attende, l’esito della richiesta che il Comune ha sottoposto da qualche tempo alle autorità idrauliche competenti di revisione della classificazione della pericolosità dell’area, a seguito di alcuni interventi di messa in sicurezza realizzati dallo stesso Comune lungo il torrente Egola. Durante le vacanze natalizie, inoltre, la proprietà si è occupata del rifacimento della terrazza di copertura, interventi per i quali la provincia di Pisa si è occupata dell'intero coordinamento delle lavorazioni. E' stata sostituita interamente l'impermeabilizzazione, ricostruito il pavimento sospeso e sostituiti i lucernari".

"Per quanto riguarda il 'Cattaneo' l'istituto utilizza l’edificio della sede principale in via Catena e la succursale di via Roma. La Provincia ha ottenuto apposito finanziamento dal Ministero dell’Istruzione (risorse di cui alla Legge 160/2019), successivamente confluito nelle risorse del PNRR, per la realizzazione degli interventi di messa in sicurezza delle facciate per l’importo di 1.987.820,54 euro, cui si sono aggiunti 198.782,05 euro previsti dal DPCM del 28/07/2022 a seguito dell’aggiornamento dei prezzari, oltre il cofinanziamento della provincia di 328.212,49 euro, così per un investimento complessivo di 2.514.815,08 euro. Il progetto di fattibilità tecnica ed economica ha evidenziato una esigenza superiore alla disponibilità rappresentata dalle suddette risorse per cui è stato individuato un primo lotto funzionale che riguarda l’edificio principale ed un secondo lotto relativo all’auditorium. Ad oggi è in corso di redazione il progetto esecutivo del primo lotto dell’intervento, cui seguirà l’indizione della gara d’appalto da aggiudicare entro il 15/9/2023. Si prevede una durata dei lavori di almeno 18 mesi".

"In previsione dell’inizio dei suddetti lavori (entro fine 2023), è stata verificata, già nel 2022 (incontri tecnico-politici tra Comune/provincia/scuola), l’esigenza di individuare degli spazi alternativi per la dislocazione provvisoria, a rotazione, di gruppi di aule (circa 6 - 8 aule). La provincia ed il Comune stanno lavorando a delle soluzioni alternative da attuarsi in tempi brevi". 

Previsioni di medio e lungo termine per il 'Cattaneo': "La provincia, d’intesa con il Comune, ha recentemente avviato un percorso progettuale per intervenire sull’area dell’ex sede del Liceo 'Marconi' in via Catena, finalizzato al riutilizzo della stessa per la realizzazione di nuove strutture a servizio del vicino Istituto 'Cattaneo', da destinare, ad esempio, ad impianti sportivi per l’attività motoria (data la mancanza della palestra), aule speciali e/o laboratori per la didattica.  E’ in corso di redazione, infatti, il progetto di fattibilità tecnica ed economica relativo al consolidamento del versante interessato da fenomeni di dissesto accertati già negli scorsi anni e per la demolizione dell’edificio esistente, date le gravi carenze evidenziate dal punto di vista strutturale che nel 2008 ne determinarono l’inagibilità" conclude Angori.

"Ringrazio il presidente della Provincia di Pisa per il sopralluogo e gli aggiornamenti forniti anche ai dirigenti scolastici" ha affermato il Sindaco Simone Giglioli. "Continueremo a monitorare la situazione di intesa con l'ente provinciale, in vista della ripresa delle attività scolastiche per il 2023/24 nelle migliori condizioni possibili anche per quanto concerne la programmazione della didattica. A tale proposito saranno organizzati altri incontri istituzionali a stretto giro" conclude il primo cittadino.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Edilizia scolastica: il presidente Angori visita il 'Marconi' e il 'Cattaneo' di San Miniato

PisaToday è in caricamento