rotate-mobile
Martedì, 30 Novembre 2021
Cronaca

Sciopero autobus, si torna alla normalità: revocata la disdetta dell'integrativo

Dopo i due giorni di sciopero selvaggio, che avevano causato non pochi disagi ai cittadini, l'intesa tra sindacati e CTT Nord è stata raggiunta dopo oltre tre ore di incontro: a questo punto si aprirà una fase di negoziato

Il peggio, almeno per il momento, sembra scongiurato. Dopo un fitto incontro, durato circa tre ore, in Prefettura, tra sindacati e azienda, è stata raggiunta un'intesa e il servizio di trasporto pubblico a Pisa (ma anche a Livorno) è tornato oggi regolare. L'azienda ha infatti deciso di revocare la disdetta dell'integrativo che prevedeva una decurtazione degli stipendi di circa 250 euro in busta paga per i lavoratori e i sindacati hanno immediatamente interrotto l'astensione dal lavoro.

Ora, spiega il verbale di accordo tra le parti siglato ieri sera in Prefettura a Pisa, sottoscritto alla presenza dei prefetti e dei sindaci di Pisa e Livorno, Francesco Tagliente, Tiziana Cosentino, Marco Filippeschi e Alessandro Cosimi, si avvia immediatamente un negoziato sindacale per "addivenire a un unico contratto aziendale che pone al centro la produttività e la competitività aziendale in modo da allineare i fattori produttivi a quelli del costo standard fissato dalla Regione Toscana per la prossima gara regionale per l'assegnazione dei servizi di trasporto pubblico locale''.

L'accordo definitivo dovrà essere trovato entro il prossimo 31 gennaio altrimenti, conclude il verbale d'intesa, "l'azienda formalizzerà comunicazione della disdetta di accordi e prassi aziendali che, tenuto conto del lungo periodo di negoziazione già espletato nell'intero anno 2013, avrà efficacia decorsi trenta giorni dalla data della comunicazione medesima''.

SCIOPERO SELVAGGIO: LA CRONACA DI VENERDI'

 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sciopero autobus, si torna alla normalità: revocata la disdetta dell'integrativo

PisaToday è in caricamento