Turismo: fino al 31 dicembre sospesa l'imposta di soggiorno

Una misura, introdotta con la variazione di bilancio, per incentivare un settore particolarmente colpito dall'emergenza sanitaria

Con l’approvazione in Consiglio Comunale della variazione del bilancio 2020, è stata introdotta l’esenzione dell’imposta di soggiorno per il pernottamento nelle strutture ricettive e di locazione breve nel Comune di Pisa dal 1 luglio al 31 dicembre 2020. Inoltre, è stato posticipato al 31 agosto prossimo il riversamento all’Ente delle somme incassate, a titolo di imposta di soggiorno e riferite ai pernottamenti e alle locazioni brevi, avvenuti nel periodo febbraio - giugno 2020. Obiettivo dei provvedimenti è incentivare l’offerta delle strutture di accoglienza sul territorio pisano e andare incontro alle richieste dei gestori.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Si tratta di una misura importante, già annunciata durante i primi giorni del lockdown, frutto anche della concertazione con le associazioni di categoria, che va incontro alle esigenze di un settore così determinante per il turismo e così duramente colpito dalla emergenza sanitaria - spiega l’assessore al Turismo Paolo Pesciatini - lo consideriamo anche un segnale di incentivo, di attenzione e di accoglienza nei confronti dei nostri ospiti da parte dell’amministrazione comunale per visitare le nostre bellezze e pernottare più a lungo presso le strutture ricettive della città e del litorale perché per conoscere e godere della nostra articolata offerta turistica è necessario trattenersi più giorni. Infatti, anche la nostra campagna di promozione turistica, 'Tutti i piani della bellezza', ha come obiettivo proprio quello di allungare la stagione turistica e valorizzare i tanti aspetti del nostro territorio, dall’offerta balneare, a quella culturale, dagli itinerari ambientali e paesaggisti, a quelli museali e artistici, a conferma che Pisa non si può visitare in poche ore ma necessita di una ampia e più lunga permanenza".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente stradale davanti allo stadio a Pontedera: muore 30enne

  • Caccia al cinghiale estesa oltre i confini ordinari

  • Covid a scuola: classi in quarantena nel pisano

  • Covid in classe: cinque nuovi casi nelle scuole di Pisa

  • Barman deceduto a Pontedera: annullata la Festa del Commercio

  • Mareggiata a Marina di Pisa: allagamenti e pietre sul lungomare

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PisaToday è in caricamento